Esiste il Caso… secondo te?

Esiste il caso? “Nulla succede per caso, l’uomo a volte è cieco davanti a certe coincidenze nella vita di ogni giorno, e priva cosi la propria vita della sua dimensione di bellezza

Milan Kundera.

Quasi ogni giorno si verifica nella nostra vita un certo tipo di evento che chiamiamo coincidenza, alcune richiamano il nostro interesse, altre le lasciamo scivolare via indifferenti, Jung le chiamava “sincronicità”.

Esiste il Caso? … leggi leggi

esiste il casoOgni segno, segnale e coincidenza ha un linguaggio, prestare attenzione ad ogni particolare ci porta naturalmente al qui e ora, alla capacità di leggere il presente, essere nel presente in uno stadio di Consapevolezza e comunicazione con esso.

In un certo tipo di percorso (e non), certe cose che ci accadono sappiamo, sentiamo che sono cariche di significato… Eraclito le chiamava  “I  Confini dell’Anima”. Possiamo percepire nella casualità, accidentalità, elementi che sono per noi significativi…

Siamo capaci di percepire il significato, la direzione della nostra vita dietro gli eventi? Ci stiamo chiedendo se esiste il caso o vediamo, nel mondo quotidiano quei piccoli, strani, o grossi segnali che possono cambiare il corso delle cose? Che possono farci prendere la direzione che il momento ci sta suggerendo…

Tali eventi a volte possono essere il risultato inconscio, la conseguenza che si appella al nostro sé che  ha bisogno di un cambiamento. Ti sarà capitato tante volte che succede qualcosa, una coincidenza che se non colta al volo, solo dopo ti rendi conto di quello che voleva dirti, del suo significato. Penso che questa semplice cosa possa già farci rispondere alla domande se… esiste il caso?

Esiste il Caso? Sei pessimista oppure…?

Se la vita non ha un significato per me, niente di ciò che succede nella vita avrà un significato

Enrique Simò

Saper cogliere ogni attimo, un particolare segnale, circostanza, accadimento, situazione è da yogi raffinati… non solo da yogi raffinati, è da colui o colei che desidera direzionare piuttosto che lasciarsi guidare dalla corrente. E’ da colui che desidera vivere la propria vita armonizzandosi il più possibile ad essa. La mia vita deve assumere un senso, deve lasciare che le circostanze inizino a cospirare positivamente pensando che non siano più solo circostanze, e così inizia… il sincronismo. Smettiamola di chiederci se esite il caso (cominciamo a far succedere piuttosto).

Cosa sta succedendo? Perché faccio quello che faccio?

Il nostro corpo può essere un amico confidente se lo sappiamo ascoltare e quindi capire, capire i suoi messaggi e segnali! Se si vuole sfuggire ad una situazione che comporterebbe una lezione importante per la mia crescita a volte il messaggio di malessere che ci manda il corpo può spronarci invece ad affrontarla. Nulla è frutto del caso in pratica. Un conto è chiedersi se esiste il caso, un altro conto è pensare che tutto avvenga così, a caso. Pensare che le cose avvengano come si dice… così… è mancanza di senso nella mia vita, significa un giorno essere felici ed il giorno dopo essere tristi.

Nei particolari invece si colgono gli attimi e con questi possiamo andare al di là della superficie e viaggiare in una direzione di squisita bellezza… non senza sfide ma sicuramente con più magia! E facendo attenzione ai particolari, ai segnali e messaggi che tutti i giorni la vita ci offre, passiamo semplicemente dall’Ordinario allo Straordinario, entriamo nello stato di coscienza d’anima. Ora, tutto questo è possibile? Che ne dici? Se hai esperienze da raccontare questo è il momento giusto!

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un’accademia di auto aiuto.

26 Commenti

Lascia un commento
  • Secondo me esistono tantissime probabilità che noi attiriamo più o meno con il nostro potenziale di magnetismo personale e con il nostro Karma.
    Dunque il caso come comunemente s’ intende non esiste ma esiste un “caso” Intelligente. Ciao e buon cammino a tutti!

  • Secondo me, il caso esiste ma non tutto quello che ci si presenta come esperienze, opportunita, rappresenta per forza dover modificare il nostro cammino, tante volte questi coincidenze servono per dirci di mantenere salda la rotta senza alterare nulla. Quindi, tutto quanto andrebbe “filtrato” e dipendera di quanto sia feconda, produttiva, la nostra vita spirituale per saper interpretare questi fatti.
    Un abbraccio affetuoso a tutti.

  • Buona giornata a tutti.

    Il caso non esiste ogni accadimento è frutto dei presenti vissuti che determinano l’ora.
    Non esiste il bene e il male esiste solo la Verità che è di fronte a noi ed è la meta del nostro cammino il bene del passato se lo analizziamo oggi potremmo dire tranquillamente che è meno bene “male” se ci siamo evoluti se abbiamo affinato il nostro Amore (l’energia che ci muove) tendendo all’incondizionato.
    Il nostro SE superiore il vero IO è Verità,quando agisco in modo non conforme ad essa “IO” mi giudico e mi sottopongo ad esperienze che mi conducano alla Verità,al mio vero IO creando il mio Karma.
    Siamo come un cane che tenta di mordersi la coda.
    Dobbiamo fermarci e comprendere che ciò che cerchiamo già siamo.
    In attesa di riuscire ad abbandonarci in modo incondizionato a Dio e compier azioni aKarmiche:
    Non commettiamo errori viviamo esperienze ed anche quando il risultato non è positivo possiamo renderlo tale comprendendo le cause di quella esperienza e non ripetendola.
    Sviluppare la misericordia, il perdono e la fiducia sono un buon viatico.

    Con amore Mario

  • Definiamo caso tutto ciò che deriva da un insieme complesso di elementi che non riusciamo a comprendere o spiegare.
    Un abbraccio. Alessandro

  • Un saluto a voi tutti!

    Grazie per i vostri commenti. Ogni vostro commento ha una sua verità.-
    Personalmente credo che il caso non esista poiché se DIO c’ha creato vorrà dire pur qualcosa … Purtroppo non è possibile spiegare determinate dinamiche della nostra vita terrena, però esiste una grande parola che si chiama FEDE!

    OM Schanti
    Fabio.-

  • Buon pomeriggio di Luce care “Anime in Cammino”!!!
    Grazie come sempre di esserci ,…con i votri splendidi pensieri…
    Jung le chiamava “Sincronicita’” Eraclito le chiamava “i Confini dell’Anima”….le coincidenze…..
    Tutto Puo’ diventare quasi una Magia se’ siamo focalizzati anche su queste piccole o grandi realta’..Possono arrivare a toccare la vera profondita’ de nostro se e cambiarla! La domanda è: cosa sta succedendo???
    Portare attenzione al qui e ora nella consapevolezza di essere Creatori della nostra vita! Fantastico no?
    La maggior parte di noi non sa dove vuole andare,e allora non facciamo caso ai particolari che la vita ci offre e che possono rendere tutto SPECIALE………..

    Felice di esserci… un sorriso.
    OM Shanti
    Fulvia

  • Grazie come sempre di questi momenti di riflessione che mi fanno per un attimo allontanare dal “presente” e vedere le cose con un’ottica più elevata. Il caso non esiste per me, dopo che sono venuta a conoscenza della legge del Karma…prestando attenzione ai particolari la mia vita ha assunto un senso più profondo.
    Un abbraccio di luce

  • OM Shanti
    Per me il caso esiste, quella vocina… a volte insistente che continua a occupare la mente… a volte l’ascolto e poi scopro che dovevo proprio comportarmi così.Allora capisco che bisogna dar ascolto al nostro intuito
    perchè il più delle volte è buono positivo,E ARRIVA PROPRIO DALL’ANIMA.

  • Ciao Anime in cammino di riflessione….:-)
    Appunto riflettendo che ….nulla è frutto del caso…
    Gli eventi o quelle piccole cose che ci accadono,hanno su di noi prospettive importanti o no, a secondo della lettura che il notro vero Se gli da’…
    Possono cambiarci o assumere un altra rilevanza…Ma se in ogni momento dell’Adesso io do’ importanza alla vita, allora capisco i particolari che fanno la vera differenza!

    A questo proposito visto che non sono riuscita a registrare,per cause tecniche,le ultime tre registrazioni delle televideoconferenze….per una bella causa di cooperazione e visto che nulla succede per caso, se qualcuno le ha registrate le vuole inviare bkfirenze@gmail.com sarebbe davvero bello!!

    GRAZIE GRAZIE!!!!
    OM SHanti
    Fulvia

    GRAZIE GRAZIE!!!!

  • Om Shanti a tutti voi angeli.
    Il caso inteso come coincidense senza senso secondo me non esiste, nulla è senza significato. E bellissima è la parola sinconicità, come magia…della Vita. Più l’anima è in ascolto e l’intelletto puro, più ricnosciamo la Vita come susseguirsi di queste magie. E se ci voltiamo indietro le riconosciamo molto bene, le volte in cui…non poteva andare che così.
    L’anima lo sa e ci guida in quella direzione.
    Sono arrivata alla Bk cercando un corso di meditazione, ho trovato un articolo di Repubblica in cui se ne parlava ma non c’erano indirizzi. I ritmi di lavoro allora mi impedivano di frequentari corsi scomodi rispetto a dove abitavo ed ero già pronta a rinunciare, sarebbe sicuramente stato in centro e fino in centro non ci sarei mai andata! bè…il centro è dietro casa mia… un caso? Voi che ne dite?

    Om shanti, luminosi e leggeri viaggiatori,
    Elena

  • Namastè a tutti voi, se vogliamo fare delle speculazioni filosofiche, allora possiamo affermare tutto e il contrario di tutto. Se vogliamo attenerci alla realtà quotidiana, allora dobbiamo riconoscere quello che la scienza afferma; cioè, che le leggi fisiche sono legate al caso: è per questo che necessitano di continue sperimentazioni e mi fermo qui per non appesantire il discorso. La fede annebbia la mente e meditare su un piatto di pasta non placa la fame. Om Shanti. IVAN

  • Ciao a tutti, penso semplicemente che quando siamo consapevoli di noi stessi, di esserci, perché ci percepiamo vigili e partecipi, un velo si solleva e ci consente di cogliere ciò che ci accade intorno. Tuttavia in questa sorta di scansione della realtà emerge solo quello che alla nostra anima serve, per nutrirsi, per evolvere. Le diamo la possibilità di attingere ciò di cui ha bisogno. Quindi penso che liberandoci di quella particolare distrazione, che non ci consente di vedere veramente, diventiamo dei ponti per la nostra anima…dei tramiti. Buona consapevolezza a tutti voi!

  • Ho vagato per 38 anni nel deserto dell’ateismo,non credevo nemmeno più di aver un’anima e tanto meno di esserlo,leggere oggi certe affermazioni relative alla fede è come ascoltare un gesso che stride su una lavagna. Stride ancor di più al pensiero di aver fatto affermazioni simili se non uguali.
    La libertà di espressione è fondamentale ho sempre preferito confrontarmi con opinioni diverse dalle mie ma mai avrei pensato che un pensiero potesse essere tanto acuminato.

    Con Amore Mario

  • Sono pienamente daccordo con te Mario ….
    Ognuno è libero di esternare le proprie idee, ma rispettando quelle degl’altri.-

    Un saluto Fabio.-

  • Buon sabato stupende Anime in Cammino!!!

    “Venite sul bordo” lui disse.
    “Non possiamo Maestro, abbiamo paura”
    “Venite sul bordo”lui disse.
    “Non possiamo Maestro, abbiamo paura”
    “Venite sul bordo” lui disse.
    …..Andarono……
    Lui li spinse.
    VOLARONO
    La liberta’ è il nostro destino e pure abbiamo paura di fare il passo verso la grandiosita’ della nostra natura.
    …penso che….
    La direzione di ogni pensiero di ogni sincronicita’ diventa esperienza solo quando dall’interno va verso l’estrerno,cosi capiamo la causa di tali eventi….Anima-Mente-corpo….

    OM Shanti
    Fulvia

  • Di nuovo Namastè a tutti, sono ormai 47 anni che pratico diverse forme di meditazione, tecniche yoga e ho dedicato anni allo studio di varie scuole di pensiero, non pensavo che un semplice commento, non in linea alla direttiva di una scuola, ferisse tanti ego ancora ben presenti in tante menti. Se qualcuno ha bisogno di una fede, significa che ha bisogno di credere in qualcosa, ciò significa che la vetta è ancora molto lontana. Quando senti che il credere non è più sufficiente, allora nasce l’entusiasmo di sperimentare Sahajavasta e questo sarà soltanto un altro passo.
    P.S. Una mente libera dalle egregore non rifiuta le scoperte della fisica quantistica, ma le integra in sé allargando così la propria visione. Ritengo di non essere stato avverso a nessuna altrui idea, in quanto poi, a sorridenti commenti, meglio trascendere. Om Shanti.

  • Buongiorno a tutti.
    e’ bello invece vedere la diversità tra noi, ogni nostro commento rivela qualcosa dell’esperienza di ognuno che è talmente stupendamente diversa da aiutare tutti a crearsi un’idea propria. Non rinuncerò mai a pensare con la mia testa, e questo vale per le religioni come per le scienze, le ecnomie e le speculazioni filosofiche.
    Ecco perché l’esperienza, qualcunque essa sia, è ciò che traccia il cammino di ognuno, il fare esperienza di qualcosa o di un’altra è ciò che ci farà credere a quella cosa, qualsiasi sia.
    La bellezza di questi spazi di confronto è questa.

    grazie a tutti,
    armoniosi cooperatori,
    Elena

  • Ciao Anime in Cammino!
    Namaste’ anche da parte mia che trovo molto bella tutta questa differenza di pensieri…credo che tra le tante cose che possiamo imparare da questo condividere è proprio la bellezza e il valore delle varie forme di pensiero ed esperienza di vita…e proprio le circostanze e gli eventi che mi danno uno speciale significato e un importante insegnamento, mi rendono cosi la vita straordinaria!!
    GRAZIE di CUORE a TUTTI!!!!!

    Namaste e Om shanti
    Fulvia

  • Ciao a tutti
    La domanda era…. esiste il caso?
    Quello che esiste di sicuro é la vita e la mia vita é tutto quello che c ‘é dentro e fuori
    Sempre
    Tutto questo é un caso?
    Dipende dalla mia consapevolezza e decisione…ma fino ad un certo punto
    Cioè posso dare un mio senso ad un determinato momento ed allora acquista una vita nuova ed un valore speciale…ma pure se non decido di darglielo io può averlo comunque perché di per se esiste ora e quindi potrò dargli valore in seguito
    Per adesso mi viene da dire che tutto può essere un caso e o non esserlo allo steesso momento
    Un abbraccio
    Dani chimenti

  • ivan wrote:

    Namastè a tutti voi, se vogliamo fare delle speculazioni filosofiche, allora possiamo affermare tutto e il contrario di tutto. Se vogliamo attenerci alla realtà quotidiana, allora dobbiamo riconoscere quello che la scienza afferma; cioè, che le leggi fisiche sono legate al caso: è per questo che necessitano di continue sperimentazioni e mi fermo qui per non appesantire il discorso. La fede annebbia la mente e meditare su un piatto di pasta non placa la fame. Om Shanti. IVAN

    Condivido pienamente il pensiero di Ivan. E preferisco non aggiungere altro.

  • Buona domenica Anime in Cammino!!
    Ogni Particolare ci riporta naturalmente all’Adesso al Qui e Ora…
    Gli indiani d’america erano maestri nel tradurre il linguaggio e il significato delle cosidette coincidenze i segnali che provenivano dai 4 elementi e dalla terra…gli davano una giusta attenzione che a volte poteva cambiare la vita!
    Facciamo attenzione a questi piccoli particolari e cosi siamo nel presente e nulla è frutto del caso…

    Grazie sempre di esserci
    OM Shanti
    Fulvia

  • Fulvia Spirito wrote:

    Buon pomeriggio di Luce care “Anime in Cammino”!!!
    Grazie come sempre di esserci ,…con i votri splendidi pensieri…
    Jung le chiamava “Sincronicita’” Eraclito le chiamava “i Confini dell’Anima”….le coincidenze…..
    Tutto Puo’ diventare quasi una Magia se’ siamo focalizzati anche su queste piccole o grandi realta’..Possono arrivare a toccare la vera profondita’ de nostro se e cambiarla! La domanda è: cosa sta succedendo???
    Portare attenzione al qui e ora nella consapevolezza di essere Creatori della nostra vita! Fantastico no?
    La maggior parte di noi non sa dove vuole andare,e allora non facciamo caso ai particolari che la vita ci offre e che possono rendere tutto SPECIALE………..

    Felice di esserci… un sorriso.
    OM Shanti
    Fulvia

    Cara Fulvia, di “sincronicità” si parla molto nei libri “La profezia di Celestino ” ,”La visione di Celestino” ecc. Cosa ne pensa la Brahma Kumaris University dei libri di James Redfield ? OM Shanti gianfranco

  • @ gianfranco:
    Ciao a te Gianfranco!
    Ho letto i libri, da te citati, anni fa’….Mi sono piaciuti molto!
    Anzi ti diro’ che credo abbiano aperto la strada verso il mio percorso spirituale….Sono davvero interessanti li consiglio a chi non li ha
    ancora letti…
    Per quanto riguarda la tua domanda mi documentero’ e ti faro’ sapere.
    Intanto ti auguro una buona serata!
    OM Shanti
    Fulvia

  • om sai ram …a tutti carissimi esseri di luce …
    secondo il mio punto di vista,il caso non esiste, abbiamo gia’ pianificato questa vita, prima di incarnarci… ora non l’ accettiamo perche’ non ci piace… siamo legati al karma, stiamo raccogliendo cio’ che abbiamo seminato in precedenza,quindi ci siamo gia’ scritti il copione della attuale recita…inconsapevolmente… sia in positivo che in negativo… solo vivendo al tempo presente si ha la percezione o la possibila’ di ricordarci del copione scritto …buona vita a tutti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati