Il segreto per essere Sempre Felici

Essere Sempre Felici… solo chi è contento può volare!

Molto spesso ci preoccupiamo di come possano accadere le cose, come possano essere portati avanti dei compiti e degi obbiettivi che ci prefiggiamo, come possa riuscire io in questo o quest’altro… siamo soliti tempestarci la mente di tante domande, dubbi e considerazioni che ci fanno perdere energia e ci tolgono quel gusto di sana contentezza per cui c’eravamo imbattuti in quel compito, situazione o relazione proprio perché magari desideravamo essere sempre felici.

essere Sempre FeliciMa è proprio quando io sono contento di me e delle cose che faccio, che creo un’atmosfera di contentezza e di compartecipazione, e quindi gli altri (e gli eventi) saranno automaticamente disposti a “prestarmi” il loro aiuto, in altre parole desidereranno spontaneamente cooperare con me perchè avvertono la mia contentezza e sono felici, appunto, di condividerne un po’. Allora non dovrò dire nulla affinché le cose accadono (ecco un bel segreto per essere sempre felici!).

Essere sempre felici > segui ciò che è veramente importante

Perché? perchè là dove c’è scontentezza (e pesantezza) non ci sarà frutto nelle cose che faccio, non ci saranno dei raggiungimenti veri e propri. Ecco percé prima è meglio chiarirsi le idee, POI imbattersi in qualsiasi cosa. Altrimenti aumenterà il peso su di noi e quel peso diventerà un ostacolo.

Infatti l’ingrediente a priori per essere sempre felici è l’esperienza di avere tutti i raggiungimenti, gli obbiettivi portati a termine. Ciò non significa non fallire mai e proseguire dritti sempre come una falange.
Significa avere a cuore la propria strada, il proprio obbiettivo. Significa focalizzare sempre più le cose veramente importanti per noi e darsi da fare per realizzarle e condividerle.
Perché quando sperimento questi raggiungimenti veramente importanti per me, allora sperimento la soddisfazione. Sento che sto perseguendo il cammino giusto, sto frequentando le persone giuste, sto facendo la cosa giusta. Quando non mi sento soddisfatto, quello è un bel segnale che devo fermarmi; anche lasciando momentaneamente stare quello che sto facendo, non è un problema se voglio essere sempre felice.
Il vero problema è portare avanti le cose (che ho scelto) con pesantezza e risentimento.
Perché qualsiasi cosa mi rende scontento è un miraggio. Ora, non che non mi do da fare, non m’impegno, non mi batto nelle situazioni. Ma là dove sento che sto forzando le cose e relazioni intorno a me, quella non è sicuramente un’azione servizievole, non è sicuramente raggiungere i propri obbiettivi: quello è deformare qualcosa.

In quei casi è molto meglio fermarsi, sospendere l’attività fino a che non ho le idee più chiare. Se voglio essere sempre felice infatti, il segreto è lasciare andare quelle azioni che mi rendono scontento, piuttosto che lasciar andare la mia contentezza!

Questo non nel senso di essere codardi e di mollare al primo colpo, questo va inteso come essere responsabili verso il primo fattore in assoluto che farà fruttificare la mia semina, ossia la mia contentezza. Se riesco ad agire mantenendo una certa consapevolezza nel mio cuore, mentre sono con gli altri, allora mi dovrò impegnare di meno sperimentando più felicità!

E quindi, via tutti insieme per l’isola della contentezza, della visione chiara ed obbiettiva, non è un’isola che non c’è, è ben presente in effetti SE la rendo presente con la mia fiducia ed il mio impegno. Fiducia ed impegno vanno a braccetto, è come diceva Peter: è credendoci che diverrà vera, credendoci!

Via quindi per l’isola della consapevolezza, là dove basta credere per vedere… ed essere sempre felici!

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un’accademia di auto aiuto.

2 Commenti

Lascia un commento
  • La lezione più importante che l’uomo possa imparare in vita sua non è che nel mondo esiste il dolore, ma che dipende da noi trarne profitto, che ci è consentito trasformarlo in gioia.
    Rabindranath Tagore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati