Nessuna ruggine nell’Anima! II Parte

…nell’articolo precedente vedevamo come determinate scelte possano condizionare il nostro stato attuale e farci perdere l’opportunità di essere felici.

Ma va detto che a volte siamo in buona fede, o la situazione non era quella che c’aspettavamo all’inizio e non riusciamo poi a cambiarla.

… è li che si formano i vuoti, la ruggine e lo scoraggiamento. Ed è lì che dovremmo fermarci ad osservare per quanto sgradevole sia. Per quanto vorremmo andarcene.

A volte le cose importanti non vanno come vogliamo.  (dato di fatto:))

La causa a monte di tutto questo non è nemmeno la scelta, bensì come gestiamo ciò che determina la scelta.

Che cosa facciamo con la nostra mente? Se da lei scaturiscono i pensieri e le decisioni, come trattiamo noi stessi ed il nostro sviluppo?

Che cibo diamo alla nostra crescita? La vera causa della ruggine è il non proteggere lo strumento con le adegute precauzioni, tradotto in termini di miglioramento personale: non instaurare un contatto con il proprio sé, con la coscienza di essere, con la nostra mente e la nostra vera persona.

Questa è la vera causa della ruggine ed il morbo numero uno dei nostri tempi (e del passato).

Il resto: insoddisfazione, depressione e rabbia, malattie psicosomatiche, scontentezza nelle relazioni, debolezza e stanchezza croniche eccetera, sono conseguenze. Ecco perchè il sentiero della meditazione, oggi è, a mio avviso, la medicina numero 1 integrabile a qualsiasi altra cosa stiamo portando innanzi.

Non importa quello che faccio ma importa come lo faccio, ed il come è una questione di consapevolezza. E la nostra consapevolezza si può solamente sviluppare col tempo passato con se stessi, conoscendosi (cibandosi di buone dosi di silenzio interiore e meditazione).

Non dimenticare che meditazione deriva dal latino medere=guarire dentro. Accezione molto simile a quella della parola Medico (già affrontata in questo articolo)

Ad ogni modo, momenti rugginosi capitano anche a chi è già in cammino da tempo e l’unico modo per non soccombere alla pesantezza è sforzarsi di essere chiari, comunicare il più possibile con le persone di cui mi fido e poi prendere una decisione.

Il tema della decisione è fondamentale perchè mi mette in moto. Ma posso prendere una vera decisione solo quando ho ascoltato tutte le campane.

La morale di quest’articolo è quella di non scoraggiarsi, ma di dare per scontato che, sul cammino, ci sono momenti bui e sbagli, l’importante è prenderne atto e proseguire anche solo un centimetro alla  volta, se al momento è quello che posso fare.

Siamo in cammino e quindi è lecito essere stanchi… ma nessuno ci dice che dobbiamo farne un’abitudine!

Tutto il Meglio,

Università Spirituale Brahma Kumaris

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un'accademia di auto aiuto.

7 Commenti

Lascia un commento
  • Art 793 del codice civile : la donazione gravata da un onere.
    Ma se l’onere è causa unica e irriducibile della donazione è lecito domandare risoluzione ex 1453 cod.civ.
    Forse , il punto focale del tuo articolo è la gestione della decisione che , nelle more, diviene paradossalmente più importante della decisione nuda e cruda.
    Entro determinati limiti la decisione è sempre negoziabile, salvo i limiti del buon senso e della ragionevolezza, l’interessante è rispettare la ratio della decisione assunta.
    Ecco che risulta illuminante e dirimente adoperare il criterio della consapevolezza , ossia non offuscarsi e agitarsi, come faccio io solitamente.
    Ma, con santisssima pazienza, ritornare alla ratio della decisione originale e formulare un modus adempiendi che non sia stupido bensì illuminato da una luce più efficente.
    L’articolo mi piace molto e ha il dono della sintesi , il che non è cosa da poco.
    Ciao Magnifico

  • Ciao Francesco!.. che commento! comunque si, aver chiare le idee e riuscire a mantenere il perchè originale delle situazioni, credo sia la chiave per non esaurirsi,

    un buon week-end,

    Marco De Biagi
    Università SPirituale Brahma Kumaris

  • ciao brama ancora al mare sempre in vostra compagnia ma solo grazie al supporto di mio fratello altrimenti non saprei proprio dove mettere le mani!ogni vostro dono e’ inestimabile
    grazie di cuore
    angela

  • ..verissimo!–Momenti “rugginosi” capitano anche a chi è in cammino da tempo–proprio ciò che è accaduto a me in questo ultimo anno; possiamo essere presi da qualche forte distrazione, ma accettare le nostre piccole e grandi debolezze e le parole di un buon insegnante e la meditazione possono far “miracoli”…grazie Marco!La meditazione è quello straordinario strumento che aiuta rimuovere quella ruggine…(ed il corso on line è altrettanto straordinario strumento che aiuta e ci viene incontro nella vita pratica!)…grazie per tutti gli aiuti, OM Shanti

  • Per farci godere la vita pienamente l’Esistenza ci mette alla prova. Siamo stati creati per essere felici…non c’e tempo da perdere. Ogni istante d’infelicità verrà “giudicato” e ci manderanno nuovamente sulla Terra finche sapremo VIVERE FELICI la nostra Esistenza. Ogni periodo di “ruggine” appare quando abbiamo dentro di noi anche la chiave per superare l’ostacolo, la sofferenza, l’insoddisfazione…Possiamo vivere solo quello che la nostra mente può accettare. Quando siamo “giù” siamo più veri, più umili…e la nostra occasione migliore di oltrepassare la linea interiore che ci limita…Se non esco da questa situazione non vivo più…Nel cammino della crescita personale ci sono questi momenti “di ruggine” per farci apprezzare meglio quello che abbiamo e soprattutto Chi siamo! Superare i momenti difficili e la miglior crescita che possiamo sognare! Siamo tutti dei Vincitori. Nella Vita perde solo chi rinuncia e si ritira…
    Buona e prospera Vita a Tutti in armonia e pace con se stessi e il mondo.
    Adriàn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati