Il Potere dell’Umiltà

“L’Oggi” ci offre con successo e su svariati canali dosi crescenti di volgarità,  di esibizionismo. Diciamo che un determinato “Oggi” non può fare altro perché è pressoché vuoto del suo potere originale e quindi arranca, fino all’ultima spanna, pur di poter trovare un minimo di soddisfazione.

Il punto è che tenta di trovarla là dove non c’è altro che prosciugamento, nel senso che il flusso di energia e di attenzione deve essere invertito, ossia dall’esterno deve tornare a volgersi verso l’interno. Il mondo odierno, la maggiore percentuale di esso invece prosciuga la sua energia in un moto estroiettivo, estetico-sensoriale, forse piacevole inzialmente ma debilitante col tempo e prosciugante di contentezza e soddisfazione infine.

Ecco perché la nostra storia ed educazione fanno sopravivere molto bene “valori” come l’arroganza e la prepotenza, perché in un certo senso siamo noi in primis (o certi soggetti)  che in preda al malessere troviamo difficile esprimerci con calma e correttezza, troviamo difficile aspettare che arrivi il nostro turno.

Ci sono popoli, ci sono persone invece che hanno gli “Occhi che Sorridono”… eppure non hanno soldi, non hanno una casa… c’è una parte di umanità che non desidera dimostrare la propria superiorita’… non desidera avvalersi di una posizione per pensare di essere qualcosa.

Questo sono quelle persone che hanno deciso o stanno decidendo di scendere sul fondo delle situazioni, delle loro relazioni per vedere se possono essere curate, riequilibrate, per vedere se è ancora possibile oggi fare qualcosa per sanare questa depressione.

La persona umile è colei che si mette allo stello livello della terra, del filo d’erba, del fiore che può essere calpestato, l’umile è colui che serba molti segreti dentro di sé. L’umiltà come avvilimento non fa per noi, l’umiltà come riunificazione con la saggezza e la semplicità della terra, l’innocenza di madre natura, questa è la nostra umiltà, questa è la nostra forza.

L’unica forza davvero imbattibile davanti alla quale tutti, presto o tardi, dovranno fare i conti. E vuoi sapere un segreto?

Solamente quelle povere persone piene solamente delle loro posizioni, delle loro proprietà (e dei loro complessi), solamente queste persone pensano che l’innocenza sia ingenuità, pensano che la calma sia passività, pensano che l’umiltà sia negazione di sé.

Ma attento, perché chi pensa questo oggi, è destinato in futuro a diventare un mendicante, un vero barbone; non importa se adesso è ricco e guadagna molto, perché quello che fa la differenza è come si gestisce la ricchezza, come si gestisce il pensiero, che valore si attribuisce alle cose.

Diciamo quindi che una persona umile è colei, o colui che conserva un rapporto con il vero sé, che si conosce. Perché ha scremato le varie complessità ed acrobazie estetiche per ritrovare la sua semplicità interiore. L’anima è semplice, è il seme di ogni buona cosa, di ogni cosa e idea che può farmi sentire veramente contento, appagato. L’umità è ricca.

La persona umile può continuare a sorridere nel mezzo delle situazioni difficili, anche nel mezzo del dolore può sentire ancora dentro di sé la speranza, la certezza di una forza sotterranea che lo accompagna, che lo sostiene. L’umile riconosce la verità, la sente a distanza, sa che è lei. Gandhi stesso diceva: “La ricerca della verità senza umiltà è condannata a degenerare….”.

Chiunque può essere umile in questo senso, chiunque, se lo desidera, può rimettersi in carreggiata verso il vero significato della propria persona, dei propri possedimenti e delle proprie relazioni,

il difficile sta nel lasciare andare quel falso senso di sé, quella maschera ambiziosa e fagocitante che in alcuni casi ho costruito per proteggermi…  ma per proteggermi da che cosa?

50 Commenti

Lascia un commento
  • insomma: nel campo dell’umiltà nascono i fiori di tutte le virtù?? stupore! la piccolezza (debolezza) che appare E’ la grandezza (forza) autentica. meraviglioso…già lo sapevo, dentro. intendo essere così, fuori. grazie.

  • Ciao Serena, complimenti, sei la primissima ed il tuo commento è molto ben accetto,

    un bellissimo apri-pista!

    Marco De Biagi

  • parlare e ascoltare con rispetto,senza perdere di vista la Verità,cioè Dio,che è dentro e fuori di noi.Armonia,pace e Amore sono il corollario dell’umiltà.

  • Di questi tempi ogni giorno abbiamo davvero tante possibilità di rivedere come viviamo (che spesso è: crediamo di vivere, in realtà stiamo soffocando o non eprimendo ciò che siamo),tante scommesse che con semplicità potremmo vincere, solo per stare meglio(come meritiamo). chi ha stabilito che si debba soffrire per tutto?si, sono d’accordo, siamo nella possibilità di far rifiorire le virtù naturali che ci appartengono. il nostro bellissimo giardino interiore ci può regalare sensazioni che null’altro è in grado di donarci…spero davvero che ci riprendiamo tutti dal torpore nel quale siamo sprofondati…

  • Nel viaggio profondo della propria anima il bagaglio deve essere adeguato alla strada che si vuole compiere. se si va a piedi poi è ancor meglio badare all’essenzialità di ciò che si porta con sè. l’essenziale è un pò questa umiltà che viene descritta.

  • Questa dote semplice, che ci collega gli uni agli altri, è il più bel dono dello Spirito. E’ la chiave che apre il nostro cuore, ci permette di amare la vita e di essere gioiosi strumenti di guarigione

  • Con gli anni, le esperienze ed il mio modo naturale di essere, mi hanno permesso oggi di far vivere la vita alla mia anima, il corpo è solo il mezzo di trasporto con cui si manifesta e la cosa più stupefacente è che gli altri se ne accorgono.

  • è la prima volta che leggo questi commenti,
    e vorrei esprimere la mia meraviglia nel constatare quanta conoscenza, introspezione della propria anima fanno scaturire queste parole.complimenti.

  • Non so se anche a voi è capitato di incontrare a volte persone molto competenti in una determinata disciplina e che si rivolgono ai ‘principianti’ con profondo interesse, valorizzando ogni loro intervento… porgono il loro ‘sapere’ con semplicità ma nello stesso tempo con determinazione. Penso che la vera conoscenza porti all’unità degli esseri, al profondo rispetto, perchè si intravede la strada, ed è una strada comune… la contemplazione di un cielo stellato suscita in noi l’umiltà del vivere perchè ci unisce all’universo infinito.
    Guardo con benevolenza tutte quelle volte che per paura-ignoranza mi difendo dietro una presunzione inutile anzi dannosa…
    …nella Comunità dell’Arca, il Patriarca è l’addetto allo smaltimento dei rifiuti della casa comune! E’ un gesto concreto, quotidiano, che crea lo humus, cioè l’ambiente perchè si generi e cresca una nuova vita.

  • mi e’ capitato di sperimentare che l’umilta’ nel proporsi agli altri
    non e’ controproducente anzi spesso e’ come se avvenisse ”una magia’
    ti trasforma in un essere ‘potente’ ma non per calpestare gli altri
    ma nel ridarti sicurezza in te stessa.

  • Molto interessante tutto l’articolo, ma queste poche righe in particolar modo per esperienze vissute con il dono di una grande forza interiore:

    La persona umile può continuare a sorridere nel mezzo delle situazioni difficili, anche nel mezzo del dolore può sentire ancora dentro di sé la speranza, la certezza di una forza sotterranea che lo accompagna, che lo sostiene. L’umile riconosce la verità, la sente a distanza, sa che è lei.

    Grazie infinite per i Vs. interessanti argomenti e buon proseguimento.

  • OM Shanti Anime in Cammino!
    Le vostre riflessioni sono piene di Belle Vibrazioni…Grazie!

    Dove c’è Umilta’c’è un “Essere Pieno” di Sincera Comprensione…
    Racchiude in se la Ricchezza di tutte le Virtu’…

    L’Umile Possiede il Mondo non è Potere Questo??

    E’ un Anima Sorridente,gli occhi di queste persone Brillano …
    Umilta’ vuol dire Verita’?

    Ancora un Grazie Anime Brillanti!!

    OM Shanti
    Fulvia

  • Quando io vedo me stesso negli altri…………..e gli altri in me stesso:L’ Unità e L’ Umiltà……………sopraggiungono.Tutto diventa Uno…………le differenze vanno a scemare. La paura, la rabbia, i rancori, l’ arroganza, la sete di potere ecc…….in un processo alchemico……….si trasmutano in…………..Amore Infinito sia per se stessi che per gli latri…………poichè tutti noi siamo fondamentalmente legati da un filo comune……………che non è altro che il Divino………….che non è altro che Amore, Pace, Luce e Beatitudine Divina.

  • A chi non è capitato, di passare dei momenti in cui siamo nervosi sia nei nostri rapporti in famiglia o sul lavoro … e notare (in questi momenti in cui c’è assenza in noi di umiltà), come intorno a noi si chiudono molte porte e si rischia di essere isolati. Per me sono stati anche questi momenti, ad istruirmi di quanto è importante coltivare, perseguire e realizzare questa grande virtù dell’Umiltà. Il mondo ne ha un gran bisogno in questo momento.Ognuno di noi, ne ha un gran bisogno. Grazie a tutti voi. Il titolo di questo argomento, non poteva essere più che azzeccato.

  • Il segreto dell’umiltà è “dimenticare se stessi”. Le persone che danno tanta importanza alla propria umiltà danno altrettanto importanza a se stesse!

  • Ciao Marco!
    Che fascino particolare ha questa parola UMILTA’ … vero?
    Ma quanto ci costa ad essere umile in questo momento storico del nostro paese …! L’umiltà è un valore aggiunto per un essere vivente e di questi tempi scarseggia anzi l’arroganza dei potenti .. ne fa da padrone.-
    Ognuno di noi dovrebbe permettere all’umiltà di far parte della propria vita solo così si potrà raggiungere la vera felicità.-
    Senza umiltà, non si arriva da nessuna parte…..-
    Un saluto a voi tutti.-
    Fabio.-

  • Penso che la gente ha paura del cambiamento, quindi non si apre alle vie percorribili e per paura di essere inferiori ad altri assume atteggiamenti di facciata. L’ umiltà sta nel porsi allo stesso livello degli altri.

  • Forse questi personaggi così sicuri di sè non hanno mai avuto vicino una persona che insegnasse loro la forza della comprensione. La ricchezza ha costruito loro una forza esterione dove tutto è permesso, anche le volgarità in diretta, indirizzate alle alla stessa platea a cui chiede la preferenza.
    E cosa dire di quelle trasmissioni che accettano, a favore dell’odiece un tale comportamento? che non sarebbe permesso in altri casi? Saluti Laura

  • La persona umile è colei che si mette allo stesso livello della terra, del filo d’erba, del fiore che può essere calpestato, l’umile è colui che serba molti segreti dentro di sé.” Trovo difficile serbare i segreti dentro di me; mi rendo conto quanto sono governata dalla paura e dal bisogno di consenso, bisogno di essere interessante…
    Poi…nell’introduzione di un libro che sto studiando leggo: “Un essere umano equilibrato non è mai interessante, è interessato; solo un oggetto è interessante”. Che botta nello stomaco!…un oggetto, questo sono quando non sono presente, quando perdo il contatto con la terra e di conseguenza con l’Uno! Mi osservo e mi auguro buon risveglio e buon cammino.
    Un abbraccio

  • Umiltà per me vuol dire non mettersi in mostra perchè si è già consapevoli della propria unicità e del proprio valore. Chi non ne è consapevole ha bisogno del consenso degli altri, di sentirsi qualcuno per gli altri.
    Le persone umili ti mettono a tuo agio e sanno emanare molto luce, mentre le persone arroganti ti mettono in difficoltà. Come comportarci quindi in quest’ultimo caso? Con distacco? Con umiltà?

  • Buon pomeriggio Care Anime in Cammino!
    Un Grazie a tutte Voi per voler Esserci con tanta Bellezza in questo Cammino!

    L’Ego molto sviluppato,fa si che di questi tempi,anche quelli che potrebbero essere migliori,non fanno altro che guardare la loro “perfezzione”…
    Questo sviluppa arroganza e prepotenza…Il distacco è un modo per affrontarli molto saggio e aiuta a crescere in noi la Tolleranza…

    La persona Umile possiede il Vero Equilibrio…
    Ha la capacita’,con chiarezza,di andare infondo…e raggiungere la profondita’ dei propri Pensieri.

    Ma noi siamo in grado di non metterci in mostra per Essere Grandi davanti a noi Stessi????
    L’Umilta’ Ama la Semplicita’,ma è Ricca di Valori….
    Ogni suo gesto promuove Bonta’.

    OM Shanti
    Fulvia

  • ebbene sì , la volgarità ha vinto . e nel nostro paese non è che abbia vinto , bensì ha trionfato . compete a noi indigeni , sopravvissuti alle abitudini italiche , fare sì che esso diventi un paese degno di rispetto . il primo passo per risalire potrebbe essere esaminare le nostre vite alla luce dell’umiltà . allora si respirerebbe meglio ………

  • Umiltà. dal vocabolo latino “Humus”, che significa terra feconda, fertile, lavorata da mille germi. la saggezza, spesso, è carica di anni. sì, è già tutto qui, dobbiamo RI-scoprirlo. grazie a tutti noi.

  • UN ABBRACCIO DI CUORE A TUTTI VOI . L’ AMORE CHE E’ IN ME E LA VERITA’ MI PONGONO DAVANTI ALLE ALTRE ANIME IN UN MODO MOLTO AMOREVOLE E COMPRENSIVO A TAL PUNTO CHE L’ ACCETTAZIONE ARRIVA SENZA FATICA E ACCORGERSENE . PER QUANTO NE SO’ IO SENTIRSI IN EQUILIBRIO CON SE STESSI, E’ESSERE UMILI E NON GUARDARE MA’ OSSERVARE,NON SENTIRE MA’ASCOLTARE E NON SO’ ESPRIMERE ALTRO PERCHE’ PENSO SIA L’AMORE A GUIDARE TUTTE LE ALTRE NOSTRE VIRTU’DELL’ANIMA .

  • Fulvia, riprendo il tuo ultimo post. Mi sembra, almeno nel presente, di essere abbastanza umile nel rapporto con gli altri…non mi impongo, ascolto e accetto. Tuttavia per riprendere la tua domanda “Ma noi siamo in grado di non metterci in mostra per Essere Grandi davanti a noi Stessi????” penso alle situazioni in cui non ho avuto successo, avrei voluto essere importante almeno per me stessa e invece niente…mi sono sentita delusa….Non sono certo pensieri molto umili questi, puoi aiutarmi a cambiare il mio modo di pensare?

  • Buongiorno a tutti voi! Questa è la prima volta che scrivo e ho scoperto da poco questo bel sito. E’ da tempo che cerco di avvicinarmi a temi come questi e di interagire con persone così “diverse” dal quotidiano in cui sono abituata. Ho bisogno di voi, anche di una semplice frase che mi faccia capire che non sono sola. Mi preoccupa il fatto di avere quasi un certo timore nell’affrontare le situazioni di ogni giorno, confrontarmi con persone sicure di sè, o che almeno fanno credere di esserlo, che guardano l’estetica, che ti giudicano anche solo con lo sguardo, che non vogliono andare in profondità nelle cose, che non si preoccupano di quello che succede intorno a loro, ai problemi veri e reali di questo mondo. Mi sto rendendo conto che ad avere meno e ad essere più umile mi fa sentire più felice! Grazie per l’ascolto.

  • @ Lulù:
    Dubbio…
    “Ma noi siamo in grado di non metterci in mostra per Essere Grandi davanti a noi Stessi????”. Ho letto altro in questa frase: sono grande davanti a me stessa proprio quando non mi metto in mostra. Ho capito male?
    Grazie a tutti

  • Ciao a tutte voi Anime in Cammino!

    L’Umilta’ rende Felici…E’ una Virtu’ dell’Anima che feconda la terra,e ci fa Finalmente Respirare,qualcosa di non Ordinario…

    L’Umilta’ cosi insolita e direi anche quasi sconosciuta nel mondo odierno….

    Una persona Umile non vanta le sue Virtu’,è gentile nei suoi Gesti…
    Dove c’è Umilta’,Lulu’,non c’è bisogno di mettersi in mostra non c’è desiderio di Apparire….e sei Grande davanti a te stessa!

    L’Umile è Grande davanti alla propria Coscienza!!!

    Tutti abbiamo bisogno di Umilta’è una grande fortuna Riconoscere in noi questa Bellezza ……per Essere Donatori di Gioia e Rispetto….

    Umili vuol dire essere Colmi!

    UN Grande Abbraccio di Cuore
    Un Grande Grazie
    OM Shanti
    Fulvia

  • @ Anna:
    Si Anna è proprio cosi…
    Quando si è Umili non c’è bisogno di prepotenza o arroganza per avere Rispetto dagli altri.
    E come dicevi tu,”mi osservo”…E l’Ascolto di noi stessi ci fa capire se la nostra è una Vera Umilta’….

    OM Shanti
    Fulvia

  • Mi chiedi perchè io costruisco la mia casa nella foresta montana
    e io sorrido e stò in silenzio, e la mia anima rimane quieta:
    essa vive nell’altro mondo, che nessuno possiede.
    Il pesco fiorisce, l’acqua scorre.

  • @ Fabio:
    Ciao Fabio, concordo appieno,
    forse l’asprezzadel mondo di oggi serve proprio
    a farci focalizzare il valore di certe qualità,

    a presto, e un buonissimo proseguimento,
    Marco

  • @ Chiara:
    Ciao Chiara,

    benvenuta allora, esplora tranquillamente questa realtà web
    e traine il meglio per te stessa,

    a presto!
    Marco

  • @ Marco:
    Grazie Marco, questa è proprio una realtà diversa e sento che mi piace, mi fa sentire tranquilla rilassata e più serena. A presto.

  • Come non concordare sullo spunto e sui commenti.
    L’Umiltà è trasparente e silente,se la si nota non è lei,
    fiorisce spontaneamente in chi ama incondizionatamente lo
    Spirito Eterno ed Infinito che ci Anima tutti.

  • Buona Sera Luminose Anime in Cammino!

    L’Umilta’ ha la capacita’ di far si che noi Ricodiamo le nostre Qualita’
    Debolezze e difetti fanno parte noi tutti…ma in questo Cammino conoscere
    la Nobilta’ dei nostri Sentimenti e delle nostre Virtu’è un qualcosa che viene spontaneo…
    ……Se ci lasciamo andare nel Ricordo di chi Siamo…….

    Almeno una volta al giorno possiamo provare a condividere qualcosa di
    Profondo…Che ci rende Migliori,che ci rileva l’Attitudine alla Dolcezza e alla Umilta’..
    Provare a restare nel Ricordo….

    Splendida serata a tutti voi!
    OM Shanti
    Fulvia

  • Quante volte trasgredisco questo grande valore, quest’essenza della mia anima! A leggere i vostri commenti, sembra così facile vivere nell’umiltà, ma io, quando arriva il tramonto della mia giornata e riguardo il mio film mi rendo conto di quanto pecco di mancanza d’umiltà!!!!! forse perchè lavoro in un ambiente in cui sono molto a contatto con la maleducazione, la prepotenza e l’arroganza.Con coscienza riesco a vedere tutta quest’energia negativa, ma spesso non riesco altrettanto bene ad affrontare le persone di fronte a me …. ma essere umili per voi vuol dire lasciare passare tutto? io capisco che le persone strafottenti sono persone che hanno bisogno di trovare la loro via, che forse in questa vita non hanno voglia di vivere una vita all’insegna della spiritualità, ma sono un pò sprovvista quando mi trovo di fronte a situazioni o persone piene di boria , quando posso vado via sulla punta dei piedi, ma spesso non posso… e allora che cosa fare? a volte riesco contrastandoli con un sorriso o un gesto dolce a uscire dalla situazione d’aggressività ma non sempre è il caso….. scusate se io sottopongo in modo ben concreto la mia situazione….accetto naturalmente tutti i vostri consigli che sicuramente mi daranno forza e mi aiuteranno nella mia crescità

  • Non conosco la Verità Assoluta,personalmente mi impegno ad
    Essere ciò che sono,osservo e nel limite delle mie capacità
    non mi lascio coinvolgere,quando possibile prevengo,cercando di trarre insegnamento da ogni situazione dato che nulla accade per caso.Mi impegno a non adeguarmi al peggio.
    Sostanzialmente ciò che già fai Marie-Anne

  • @ Marie-Anne:
    Buon Giorno Anime in Cammino!

    Grazie a tutti e grazie a Marie-Anne e Mario per il loro momento di vita…
    Anche io credo che quel che fai è gia tanto ….
    Il riscire ad avere a che fare con tante persone, non sempre “simpatiche” non
    è facile. Siamo tutti diversi e in qualche modo cerchiamo di migliorare ed
    evolvere ma non sempre riusciamo….
    UN Sorriso e parole gentili che tu riesci a “dare” sono giuste e questo ti
    aiuta a rimanere distaccata …E qualche volta prova a entrare in un tuo spazio immaginario per trovare la centratura che ti da forza ed equilibrio…
    Essere osservatore distaccato di fronte a situazioni non facili è di grande aiuto. Quando mantieni Umilta’ ricevi Rispetto da tutti!

    Sai a volte con l’Umilta’ anche quello che ti sembrava difficile riesci a superarlo con un po piu’ di facilita’..vedrai andra’ bene…:-)

    OM Shanti
    Fulvia

  • @ Marie-Anne:
    Ciao Marie-Anne, ti capisco e condivido quello che dici. Di fronte agli attacchi verbali delle persone o a certi atteggiamenti negativi e prepotenti ho sempre fatto fatica a reagire e ogni volta ci restavo male e soffrivo dentro me stessa. Poi crescendo ho cambiato metodo e ho cominciato a rispondere con l’arroganza di fronte ad una frase arrogante, ma anche così ho capito che facevo solo del male a me stessa e soffrivo ugualmente. Ora ho scelto di lasciar passare e di provare anche compassione per certi comportamenti bruschi, perchè penso che quella persona magari sia più arrabbiata con se stessa che non con chi ha di fronte. Facendo così mi accorgo che la sua rabbia svanisce prima perchè non le permetto di alimentarla e di incoraggiarla. L’importante poi è non portare rancore e dimenticare quello che è successo. Spero di averti dato un piccolo consiglio.

  • @ Chiara:
    Ciao Chiara!
    Si hai proprio ragione …
    Non alimentare o incoraggiare certi comportamenti lasciarli scivolare …
    è un giusto modo per non essere coinvolti piu’ di quello che serve…
    Questo è l’equilibrio dell’Umile.Che ne dite?
    Forse nell’ argomento Equilibri ci sono consigli e commenti che
    possono essere di aiuto..
    Un Grazie e una buona serata!

    Om Shanti
    Fulvia

  • @ Chiara:
    Grazie Chiara,Mario e Fuklvia e tutti coloro che interagiscono su questo blog;
    per me sono di grande aiuto e conforto le vostre parole perchè è anche un confronto di come ci comportiamo nella vita reale. Spesso riesco a rigirarmi per qualche secondo, quando sono in difficoltà, respiro forte e ritrovo con estrema rapidita la mia isola felice che ho dentro di me…. ma ci sono a volte dei momenti veramente difficili in cui la forza esterna è molto potente e si fa fatica a rimanere a galla….. grazie e buona giornata

  • @ Marie-Anne
    Con”respiro forte e ritrovo…”hai detto tutto,la mente si controlla con il respiro se la si tratta come lo strumento di comunicazione fra i sensi e l’intelligenza(e non come un amplificatore o un elaboratore) abbiamo un buon controllo di noi stessi. Il mio maestro yoga insisteva sempre di allenarci a respirare correttamente nella calma per poter avere dei risultati(accettabili) nella difficoltà.

  • @ Fulvia Spirito:
    Grazie a te Fulvia e a tutti voi che scrivete tante belle frasi e consigli. Ho dovuto lavorare molto su me stessa per arrivare a capire che la rabbia e la frustazione di fronte a certe situazioni vanno gestite in un certo modo. Pensate che poco tempo fa ho avuto una brutta discussione proprio con una donna molto umile, religiosa, praticante di yoga e insegnante di biodanza. Non mi sarei mai aspettata da lei tanta arroganza e presunzione. Le ho esposto subito il mio punto di vista in tutta sincerità mantenendo sempre un certo autocontrollo e senza mai alzare la voce, e poi, con le mani che mi tremavano e il cuore a mille, ho lasciato semplicemente che sfogasse tutta la rabbia che aveva dentro e che si portava dietro dall’infanzia. Solo a quel punto l’ho capita e compresa e ho abbandonato l’ostilità nei suo confronti, perchè come lei alcune cose le ho vissute anch’io. Avrei dovuto adottare il metodo del respiro, ma ancora non l’ho imparato. Il problema di questa persona è quello di essere molto permalosa ed egocentrica, e quindi quando qualcuno non è d’accordo con le sue idee succede l’irreparabile. Forse deve lavorare ancora molto su se stessa…

  • grazie, chiara, per darci l’opportunità di evidenziare il fatto che a volte (a chi non è capitato?) proprio dalle persone che per “abito” faresti piene di doti spirituali ti arrivano manifestazioni di “incoerenza”, non saprei come altrimenti chiamarla. questo mi piace sempre molto, perchè io tendo a mettere chi so essere su un sentiero di ricerca, sempre su un piedistallo rispetto a me. bellissimo ripristinare un rapporto alla pari, soltanto da quello si può ripartire. in questo modo so di rinnovare il contatto. grazie ancora a tutti noi.

  • Buona sera a tutti voi dolci Anime in Cammino!

    Grazie Chiara il tuo raccontarti è di insegnamento…
    E’ molto difficile rimanere tranquilli davanti a certe situazioni..
    E a volte in quei momenti ci si dimentica di respirare e da questo trovare la calma…Credo importante sia “lavorare”su di noi tutti i giorni…
    Con la meditazione giornaliera entriamo in una dimensione che ci porta alla consapevolezza del SE…Impariamo a Conoscerci profondamente,quindi pregi e difetti che Riconosciamo e siamo in grado di pensare con chiarezza per essere Artefici degli eventi e non Subirli…
    RajaYoga è un metodo vittorioso!
    Riscoprire,Re-Imparare,Ricreare e Ricordare chi Siamo!!!

    :-)Ricordo a tutti domani il nuovo argomento,ho scelto i limiti che ci creano le convinzioni….Spero vi piaccia!?!?

    Vi auguro una Serena Serata
    Om Shanti
    Fulvia

  • Dire grazie a tutti voi per questa bella chiacchierata sull’umiltà mi sembra poco.
    Solamente il fatto di parlarne già apre delle porte, la si prende in considerazione, la si pensa la si prova, si fanno dei tentativi che altrimenti non faresti..insomma parlandone si diventa più consapevoli anche dell’umiltà questa virtù così incredibile, così capace.
    E l’argomento di domani è quantomeno intrigante. 😉

  • Caro Italo come sento vere queste riflessioni sull’umiltà. Un dono dato alla nostra anima per guardare nell’oscurità e trovare la strada per ritovare la luce. Un modo per sapersi mettere alla prova senza rinnegare niente e nessuno. Un modo per saper Amare. Grazie Italo per condurmi per mano…………..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati