Saldare il Karma per ricostruire la propria Fortuna – III Parte

Abbiamo visto come il risultato delle mie azioni e dei miei pensieri s’imprime nella mia coscienza causando qua e là dei nuovi indirizzi, a volte dei blocchi a volte dei credo (dipende da che tipo di azioni faccio) , o la formazione di una determinata mentalità e così via. Il risultato di ciò che sono adesso e di come la penso, è stato creato da me stesso e dalla mia interazione con la vita, nel passato, e adesso inizio a percepire il potere e la conoscenza per influenzare positivamente il mio presente.

Contemporaneamente devo anche preoccuparmi di ripulire i blocchi della mia personalità che mi impediscono di esprimermi come vorrei (e come dovrei). Li chiamiamo sanskars e vengono ampiamente esplorati nel Corso di meditazione. Questi blocchi sono come solchi all’interno della mia coscienza, o consapevolezza, che è qualcosa di immateriale, spirituale, non-fisico.

Di conseguenza è là che devo andare ad agire, se voglio veramente cambiarmi e liberarmi. La meditazione è una delle poche pratiche, se non l’unica, che funziona come un disgorgante per l’anima. Perché se la causa dei miei condizionamenti è a monte del fisico, e poggia le sue basi nello spirituale, non c’è pratica psicologica, psico-analitica, nutrizionisitica, omeopatica o appartenente allo sconfinato reame del benessere, che tenga.

Se desidero un cambiamento reale e duraturo nel tempo, oso dire permanente, devo integrare la mia attuale condotta ed interessi di ricerca, a quella disciplina in grado di portare la mia consapevolezza a relazionarsi con il mondo spirituale (immateriale) e farne esperienza. Non è una metafora, si parla proprio di sedersi, rilassarsi e far si che la propria mente e coscienza viaggino fino ad arrivare a quella dimensione, estremamente silente e pacifica, dove i dolori dell’anima vengono piano piano guariti.

saldare-karmaLa tradizione ha dato un nome a questa dimensione: Nirvana (il Mondo al di là del Suono), elemento Brahm (luce spirituale), il Mondo del Silenzio o la Casa delle Anime. Si tratta di “spazi”, dimensioni vere e proprie che l’uomo, grazie al suo amore della ricerca, può esplorare e trarre beneficio. Ma non c’arrivo viaggiando in aereo o in astronave, o con una dieta bilanciata, perchè l’unico modo, come abbiamo detto, è praticare quella disciplina creata appositamente per quello, in grado di agire nel fisico portandomi in quella dimensione, non-fisica, dove posso RISTABILIRMI alla radice.

Una volta che determinate ostruzioni vengono rimosse, una nuova coscienza scorre dentro di me, e grazie a quella compio azioni nuove, e ricostruisco la mia vera Fortuna. Questa è la base per tutti gli altri tipi di fortuna che desidero: nelle relazioni, finanziaria e così via. Ma se non dedico tempo a ricostruire o migliorare la mia fortuna karmica (spirituale), le altre attività saranno sempre in balia della ventata più forte. Per fissare stabilmente la nuova consapevolezza maturata, ho bisogno quotidianamente di un nutrimento interiore adeguato. Il karma, che è il risultat delle nostre azioni e pensieri, può allora defluire verso la sua neutralizzazione e/o miglioramento. Ma c’è un ultimo tassello che mi permette di fare tutto questo in maniera ancora più rapida e dolce. E lo vedremo nella quarta parte di questo serial!

Tutto il Meglio per la tua realizzazione,

Università Spirituale Brahma Kumaris

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un’accademia di auto aiuto.

3 Commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati