Saldare il Karma per ricostruire la propria Fortuna – I Parte

karmaQuando parliamo di karma ci riferiamo a questa parola Hindi che vuol dire niente altro che: azione. Il suo significato è principalmente questo.

L’azione però, può non avere i limiti materiali che di norma le poniamo, nel senso che siamo abituati a considerare qualcosa un’azione, quando rientra in ciò che è materiale che possiamo toccare, vedere e sperimentare in maniera consistente.

Camminare è sicuramente un’azione che sto compiendo con il mio corpo. Leggere questo articolo è un’altra azione che sto eseguendo con i miei occhi e la mia mente, la meditazione è sicuramente un tipo di azione.

Un modo per iniziare a capire questo concetto è chiedersi: chi è veramente colui che sta compiendo l’atto?

Noi non siamo abituati ad andare in profondità nel concetto dell’agire e di norma non consideriamo il nostro pensiero come energia e quindi come un potenziale attivo che abbiamo a disposizione. Ma ci sono persone che, con la loro “forza del pensiero” riescono a spostare oggetti fisici.

Sai Baba ad esempio, con la forza del pensiero materializza addirittura bracciali e quant’altro. Dobbiamo, se vogliamo aprrocciarci a nostro favore alla legge del karma, capire che il nostro pensare è agire; agire in maniera sottile ovviamente.

Ma ciò che agisce causa necessariamente una ripercussione, un effetto.

E non importa quanto invisibile un atto possa essere, è la sua intenzione che fa la differenza. A volte sono molto più contento di un semplice pensiero comunicato da una persona a cui voglio bene, che sicuramente ricevere un dono materiale che però non porta con sè lo stesso calore.

Per capire in profondità il concetto di potere del pensiero (che è la base del karma), osserva le immagini che seguono tratte dagli esperimenti di M. Emoto, lo scienziato di fama internazionale, il quale ha dimostrato che gli elementi naturali (materia quindi) sono di gran lunga suscettibili al pensiero umano.

L’acqua specialmente è così “modificabile” che assume forme differenti a seconda di come viene trattata! Per far questo sono state impiegate persone con lo scopo di trasmettere determinati pensieri all’elemento, oppure sono state riprodotte musiche nelle vicinanza dell’acqua.

E successivamente, ne sono stati prelevati dei cristalli per studiarne la nuova forma acquisita, guarda le immagini:

Ecco come il nostro pensare influenza non solo le nostre idee ma la materia intorno a noi. Il bello è che non funziona solo con l’acqua, ma con tutti gli altri elementi materiali, compreso il nostro corpo!

Qualsiasi cosa io pensi produce un impatto più o meno intenso, a seconda dell’intensità del mio pensiero, sull’esterno. E dato che parliamo di impatti, energia, ecc.. è evidente che ciò che metto in moto, causo, per legge di azione-reazione torna verso di me ad una potenza uguale e contraria.

Bisogna quindi prestare attenzione a ciò che si pensa, primo, perchè quello sarà il principio della mia azione, la quale genererà la forza che mi imprigionerà o libererà.

Al risultato, al bagaglio di tutte le cose che ho accumulato attraverso le mie azioni, va il nome di Karma, che può essere negativo o positivo.

Il bagaglio karmico non è un oggetto da qualche parte!… è il risultato spirituale della mia persona, che fa parte della mia mente e dei miei sentimenti. Porto questo risultato dentro di me, nell’anima e in ciò che vengono chiamati tratti della personalità (nel Corso di Meditazione puoi approfondire questo concetto).

Questo risultato determina la mia Fortuna.

E, per far si che l’articolo non diventi troppo lungo, terminiamo qui questa prima parte! Nella seconda vedremo come bruciare-saldare il karma negativo che costituisce il nostro vero fardello.

Tutto il meglio per la tua realizzazione,

Università Spirituale Brahma Kumaris

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un’accademia di auto aiuto.

6 Commenti

Lascia un commento
  • Sto studiando accuratamente il karma in questo periodo e come sempre quando gli intenti sono puliti le risposte arrivano…..questo articolo ad esempio! E molto altro.. Vorrei incoraggiare gli altri studenti come me ad essere perseveranti e determinati a seguire la Luce dell’Anima Suprema, oltre le nuvole splende sempre il Sole. Un motto che mi ha molto aiutata nei periodi di difficoltà è: “l’ora più buia è quella che precede l’alba” e l’alba arriva sempre!
    Om shanti
    Rosalba

  • Articolo molto autorevole ! Questo fatto della “zavorra invisibile” che , in soldoni, condiziona la mia vita mi fa impazzire.
    Ma forse perchè è tutto vero.
    Orbene, voglio esortare me stesso ed i compagni di fede a fare tesoro di tali emeriti insegnamenti e a non scivolare nell’alveo dell’art. 428 cod. civ. bensì , con raggiante lungimiranza , diventare operai della spiritualità.
    Grazie di cuore

  • Si,
    la “zavorra invisibile” è ciò che condiziona o direziona alla grande la nostra vita esteriore, infatti sono le radici degli alberi che sostengono le foreste, e non il contrario.

    Iniziare a concepire l’esistenza di un risultato accumulato delle mie esperienze, e lavorarci su per poterlo migliorare significa liberarsi,
    questo è il significato di saldare il karma,

    buon week-end,

    Marco De Biagi
    Università Brahma Kumaris

  • Proprio l’altro giorno esattamente mercoledi si parlava del Se’ interiore e si diceva che bisogna sempre perseguire l’obiettivo e non lasciarsi scoraggiare di ricordarci come fa un areo che spicca il volo trova le nubi, le oltrepassa e trova il sole, il passeggiero che guarda il panorama da la su esclama”ma guarda sono cosi belle le nuvole da qua su”.Dunque Anima e coraggio pur di arrivare a riscoprire La nostra Luce.Grazie Leonarda Cantara

  • @ Rosalba:
    mi è piaciuto molto l’articolo, grazie Marco! Mi è piaciuto leggere anche i vostri commenti….non mi sento più sola in questo cammino grazie a tutti voi! Agata Mansueto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati