Abbondanza? … ma cosa posso offrire alla vita??

Se ci pensi bene, qualsiasi cosa che viene creata o fabbricata, all’inizio è nuova. Un’auto, un vestito… una casa. All’inizio qualsiasi forma o aspetto materiale si trova nel suo stadio di pienezza e di novità. E’ come se nulla potesse venire al mondo già vecchio. Puoi guardarlo anche nelle relazioni e nei progetti: all’inizio si respira quasi sempre entusiasmo e grinta, si tende a non vedere i difetti.

In molte scritture e tradizioni si tramanda di un tempo in cui l’essere si trova nel suo stadio di massima carica. Originariamente qualsiasi cosa è nuova, ogni essere fa la sua presenza nel creato tramite una manifestazione che non conosce intaccature o carenze o vecchiaia.

Infatti, quando un elemento è pieno non può esserci posto per la carenza. Carenza e pienezza non vanno d’accordo, non possono trovarsi in due luoghi contemporaneamente. Laddove non c’è carenza c’è pienezza, e quando sono pieno mi sento bene.

Quindi, posso dire che la mia felicità si muove in relazione al mio grado di abbondanza di certi poteri o qualità? Si, posso dirlo, anche se c’è un’altra domanda con cui, presto o tardi, dovrò fare i conti:

Come posso costruire la mia fortuna economica e materiale?

Il punto è proprio questo, se la fortuna materiale è un riflesso dell’ampiezza della mia consapevolezza, allora per generare abbondanza ho bisogno di coltivare qualcosa in cui credo e prendermene cura come se fosse mio figlio. Posso generare abbondanza quando impiego il tempo per un progetto in cui posso realmente donarmi.

Così il ritorno karmico che riceverò contribuirà concretamente alla costruzione della mia visione. Non posso generare prosperità se non procedo in accordo a determinati principi innati che mi porto dentro.

E’ lo stesso possibile diventare ricchi “illecitamente”, ma quel tipo di agio è caratterizzato da continue preoccupazioni e tormenti. Da continue incomprensioni e litigi, da continue violenze. Peggio di questo, divento uno schiavo di un progetto che non mi rispecchia… piano piano vado avanti sviluppando nausea per quello che faccio. Questo è il patto col diavolo che alcuni stringono ma, è meglio sacrificarsi e maturare per poi generare prosperità o è meglio diventare ricchi subito e poi penare praticamente sempre? Non c’è nulla di più logorante che la paura e l’ansia sulle lunghe distanze.

Posso diventare ricco e felice da solo?

Il fatto è che ogni persona per potersi completare ha bisogno di esprimere la propria peculiarità. Se non mi adopero a esprimere ciò che mi caratterizza continuo a vivere soffocando lentamente il proposito per cui mi sono incarnato. Esprimere tale proposito significa, presto o tardi, condividere e relazionarsi. Significa generare, frequentare o promuovere ambienti in cui determinati valori sono presenti. La felicità può essere realmente tale solo se condivisa.

Se mi do da fare modellando poco a poco la mia strada, sentirò il Bene crescere proporzionalmente.

Devo mettermi fin da adesso in una posizione per cui posso ricevere qualcosa dalla vita. Devo costruirmi il futuro. Ho bisogno di capire qual è il contributo che posso offrire. Ho bisogno d’inventiva e di entusiasmo. In pratica imposto la mia vita secondo un’ottica di offerta, tale da generare una forza che mi sostiene in maniera “automatica”.

Cosa offrire? Quello che sono, offro ciò che posso realmente offrire. Quello diventa il contributo migliore che posso dare e nessuno verrà a chiedermi più di quello! Ciò rappresenta non solo la mia salvezza ma la mia prosperità, il mio significato in questa vita.

Tutto il Meglio per la Tua Realizzazione
Università Spirituale Brahma Kumaris

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un'accademia di auto aiuto.

4 Commenti

Lascia un commento
  • Grazie Marco per tutto quello che ogni volta ci dai insegnandoci sempre come contribuire a costruire un mondo migliore e più giusto per tutti noi,grazie di cuore,sei così necessario tu! per me!Aspetto nuovi suggerimenti a presto

  • Grazie ..
    Dato il mio intelletto non molto facoltoso a tratti fatico a seguire. Inoltre non sono di madrelingua italiana. Ma rileggo sempre se necessario per colmare ogni cosa che è sfuggita alla mia attenzione.
    Non m’impongo nulla faccio e leggo rispettando il mio stare del momento se energico oppure spento… ma con sincerità posso esprimere che starei ore e ore a depurare ka mio animo grazie al aiuto delle sue parole.

    Beato lei e il suo karma..😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati