Destino: posso creare il mio futuro oppure no?

Tempo fa stavo meditando di fronte a una candela accesa, era tardo pomeriggio e dato che era ancora inverno, fuori era buio. Mi trovavo in un piccolo paesino nel Lazio, quindi l’atmosfera era molto silenziosa. In quel silenzio, una zanzara che volava davanti a me andò a finire nel bel mezzo della fiamma della candela, bruciandosi e morendo in un istante.

Il tutto avvenne con una semplicità assoluta, vidi coi miei occhi che quella zanzara, in quell’istante, non poteva trovarsi in nessun altro luogo all’infuori di quello.

Ti faccio un altro esempio: una mia amica si era accorta che il suo gatto aveva fra le fauci un passerotto, dentro casa, fece fortunatamente in tempo a toglierglielo di bocca e il passerotto era ancora sano. Aprì la finestra e lo fece volare, in quel mentre un altro gatto che passava di lì vide quell’uccellino e gli s’avventò contro azzannandolo, stavolta mortalmente. Cosa evinci da queste due storie?

La natura non fa le cose a caso, tutto rispetta un programma biologico ben preciso. Se pianto un seme di pomodoro non posso aspettarmi che nascano zucchine. Nel seme di pomodoro sono impressi caratteri che daranno vita necessariamente a pomodori.

Hai mai provato a fare qualcosa per cui non era ancora il momento e, non importa quanto c’hai sbattuto la testa, quanto hai forzato gli eventi, quel qualcosa non riuscivi a farlo? Sicuramente si ti sarà capitato. Perché? Perché le cose possono accadere solo al loro momento, e se non è quel momento, allora non accadono. Dove ti porta quest’altra considerazione?

Guarda questo breve video mentre ci pensi:



In ogni forma d’arte c’è un disegno, che bellissima frase non è vero?! E qual è la forma d’arte per eccellenza, da cui tutti gli artisti traggono ispirazione? La vita, la creazione, la consapevolezza. Quanto ho esplorato la mia consapevolezza per capire dove la mia strada mi sta portando?

E, posso dirigermi su di un’altra strada? La risposta è no. Non posso essere null’altro se non ciò che sono io. Posso sbattere la testa quanto voglio nel cercare di imitare gli altri ma non funzionerà. Perché c’è un disegno dentro di me che devo esprimere. C’è una parte nella mia anima che va attuata e rappresentata. Non posso recitare la parte di qualcun altro. Il teatro della vita non lo permette.

E se c’è qualcosa dentro di me che devo fare, il mio progetto, il mio cammino da seguire significa che sto semplicemente seguendo dei binari i quali mi conducono al mio scopo. Pre-destinazione, in pratica.

Questo però non va inteso come qualcosa di restrittivo, ingabbiato o noioso. Perché l’allinearsi a quella che è la propria parte nella vita, il proprio ruolo, significa armonizzarsi e scorrere cogli eventi senza opporre resistenza. Significa lasciar andare il proprio ego e cominciare ad abbracciare una prospettiva cosmica assai più ampia.

MA QUESTO è un argomento molto vasto, e se vuoi che venga organizzata una videoconferenza, non hai che da scriverlo nei commenti. Buona giornata!

Tutto il Meglio per la Tua Realizzazione
Università Spirituale Brahma Kumaris

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un’accademia di auto aiuto.

37 Commenti

Lascia un commento
  • Buongiorno Marco;
    si può organizzare una videoconferenza. Io personalmente non credo nel destino. Sarebbe troppo semplice, saremmo delle marionette manipolate di chi.
    Cadrebbe anche il concetto della legge del Karma, ad ogni azione corrisponde un’azione uguale e contraria.
    Non so……. forse ancora non capisco nulla. Avrei solo vogla in questo momento di un bel ritiro spiriuale.

    • Dipende da come vogliamo vedere la situazione (bicchiere mezzo pieno/mezzo vuoto)

      puoi vedere la predestinazione come assenza di libertà e manipolazione marionettistica,

      oppure puoi scegliere di vederla come l’adempiere a uno scopo, a un compito che ti aspetta,
      come il camminare un sentiero che ti sta chiamando e a cui non puoi dire di noi,
      puoi viverla come una grande storia d’amore,

      Marco

  • si volentieri una video conferenza su questo argomento. Mi trovo proprio in questa situazionee che chiamo “nelle sabbie mobili”. Più cerco di darmi da fare per cambiare una situaizone (che dipende da un’altra persona) e più sembra che invece ottenga il contrario….help!

  • “Perché c’è un disegno dentro di me che devo esprimere. C’è una parte nella mia anima che va attuata e rappresentata. Non posso recitare la parte di qualcun altro. Il teatro della vita non lo permette.”

    Il problema è proprio quello di capire qual è la PARTE che ognuno di noi dovrebbe recitare…

  • Immagino non a caso sia arrivato proprio ora questo articolo, momento di grande cambiamento nella mia vita…Desidero con piacere una videoconferenza sull’argomento ! Un abbraccio

  • Fantastico! Ci credo ho sperimentato, nel corso della mia vita, innumerevoli volte!
    Bravo Marco mi leggi nel cuore e mi dai delle conferme.
    Om Shanti

  • Ciao, anche io non credo tanto nel destino … diciamo solo sporadicamente e in piccolissima parte, per il resto credo che siamo noi i fautori del nostro destino e che certe cose accadono perché ci sono tutta una serie di azioni correlate tra loro. In ogni caso mi farebbe piacere saperne di più! Quindi ok per la video conferenza!
    Poi se fosse possibile, potreste darmi maggiori informazioni sui ritiri presso la vs. sede e quelli di Gubbio?
    Grazie Mille!

  • Ciao Marco, l’argomento è molto affascinante, c’è un progetto divino che si deve armonizzare con il nostro, non sempre viviamo con accettazione e serenità questo confronto . Approfondiamo insieme questo argomento piuttosto controverso. GRAZIE

  • Ciao Marco, l’argomento è molto affascinante, c’è un progetto divino che si deve armonizzare con il nostro, non sempre viviamo con accettazione e serenità questo confronto . Approfondiamo insieme questo argomento piuttosto controverso. Grazie di tutto

  • Sii nn vedo l ora di vedere questa video conferenza…capitera proprio a pennello, in questo momento particolare della mia vita!😉 Grazie Marco

  • Ciao Marco! Argomento molto interessante…Io credo molto nel fatto che noi siamo i creatori della nostra realtà, la fisica quantistica lo ha analizzato ampiamente, attiriamo ciò che pensiamo…La fisica quantistica dice che ci sono infinite possibilità. Tutto può accadere. Siamo noi a determinare ciò che si verificherà e sperimenteremo nella nostra vita sulla base del nostro punto di osservazione. Quando iniziamo a guardare il mondo da molti più punti di vista che vanno oltre le credenze limitanti, iniziano a manifestarsi nuovi eventi. Solo perché crediamo che qualcosa sia possibile, ci apriamo a quella possibilità nella nostra vita…
    Mi piacerebbe poter approfondire l’argomento….
    Om Shanti!

  • Anch.’io vorrei assistere ad una video conferenza sull’argomento….credo che siamo liberi di scelta…ma all’interno di un “campo”… Che abbiamo scelto quando abbiamo scelto di informarci…aspetto notizie sulla conferenza!Grazie!

  • Gli ideatori di video giochi si sono ispirati allo svolgere della vita per trarre lo schema base di tutte le loro opere,una serie di livelli/quadri che devi completare facendo un percorso con difficoltà sempre adeguate al partecipante in quel momento.

    Se non comprendi il filo conduttore, la filosofia del gioco fai fatica,non avanzi,
    torni in dietro,le stesse situazioni si ripetono sino a che non le risolvi.

    Il metodo migliore per giocare è essere consapevoli che siamo giocatori e non il gioco ed identificarsi con l’ideatore,essere Uno con la Fonte di questo straordinario percorso,così da essere noi stessi i creatori.

    Il passato è presente vissuto

    Il futuro è presente da vivere

    Tutto è sempre presente e noi lo determiniamo Qui ora.

    C’è un solo modo perché tutto fluisca armoniosamente essere Uno con la Fonte cioè essere Uno con tutto.

    La via è lo Yoga.

    Om Shanti

    Mario

  • Grazie a tutti dei commenti e delle risposte. Ho trovato molto materiale utile e mi aggiungo alla proposta della video conferenza sull’argomento.
    Om Shanti
    Giovanna

  • Leggendo qua e là mi è venuto fra le mani questo estratto:

    “Se tu getti una pietra nell’acqua,
    essa si affretta per la via più breve fino al fondo.

    E così è Siddharta, quando ha una meta,un proposito.

    Siddharta non fa nulla.

    Siddharta pensa, aspetta, digiuna,
    ma passa attraverso le cose del mondo
    come la pietra attraverso l’acqua,

    senza far nulla,
    senza agitarsi:
    viene scagliato, ed egli si lascia cadere.

    La sua meta lo tira a sé,
    poiché egli non conserva nulla nell’anima propria,
    che potrebbe contrastare a questa meta”
    Siddharta, H. Hesse

    L’ultima frase mi ha ricordato quanto sia importante diventare consapevoli che Io Anima non possiedo nulla,non “ho” un passato,non “ho” un futuro,non “ho” ricordi,non “ho” ostacoli,impedimenti,problemi,tutto questo è parte della personalità che li utilizza per esistere.

    Lasciar andare tutto ciò che sentiamo di possedere ed essere la pietra che cade nell’acqua.

    La meta per ogni è per tutti essere Amore,Pace,Verità,Beatitudine,Purezza.

    Uno con tutto con tutti.

    OM Shanti

    Mario

  • Ci può stare qua?

    Quello che mi sorprende degli uomini è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute.
    Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere né il presente né il futuro.
    Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto. (Dalai Lama)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati