Meditazione creativa!… medita divertendoti

Meditazione creativaLasciare libera la nostra mente è sicuramente una delle mète più ambite da tutti. Nel senso: avere la possibilità di gustare “qualsiasi” cosa, apprezzare qualsiasi cosa senza in seguito doversi pentire a causa dei passi falsi.

La Meditazione Creativa è un processo che aiuta il nostro flusso del pensiero a scorrere liberamente in direzioni sane e positive, mettendoci preventivamente al sicuro da considerazioni e quindi comportamenti che ledono la nostra stabilità, stima di noi stessi e soprattutto contentezza.

La mente è una facoltà, un meraviglioso strumento dalle possibilità pressoché illimitate, se si pensa che tutte le invenzioni che possiamo oggi testimoniare sono frutto di idee dei loro creatori. Ecco perché una simile facoltà ha bisogno di essere lasciata, il più possibile, libera di fluire.

Ma di qui la necessità di creare quel letto in cui essa può effettivamente scorrere senza far danni.

Creare è come usare la forza del cuore, del mio intuito e della mia volontà per dar vita a forme pensiero in grado di rigenerarmi ed arrecarmi felicità. In gergo, nel Corso di Meditazione, questa forza la chiamiamo: Intelletto.

Una facoltà non solo connessa con la capacità di discernere, analizzare e decidere ma anche con la capacità di dirigersi verso stadi di coscienza dove regnano forti sentimenti di appagamento, appartenenza ed amore, di contentezza.

Il bello della meditazione creativa è che può diventare una “disciplina” che integro facilmente al mio attuale sentiero realizzativo, alle attività che sto portando avanti, lavorative e/o domestiche; senza avere paura che ciò mi porti via da quello che ato attualmente conducendo.

Meditare in questo modo infatti, agevola la penetrazione nella mia attuale strada perché la creatività è un dono che spetta a tutti gli esseri dotati di intelletto! Mettere la creatività al servizio della pratica meditativa è un gesto di sana generosità personale… e non solo.

In ultimo, anche se ci sarebbero molte cose da dire, la mia mente deve essere tenuta viva, sveglia ed espressiva. Il forzarsi in stadi di vuoto mentale o di assenza di pensiero, soprattutto se sono alle prima armi, può risultare in una forma di ingessatura interiore, e può anche causarmi dei blocchi.

La mente per sua natura ama la varietà ed il dinamismo, attraverso la mente posso esprimere le mie idee, il mio cuore, posso partecipare alla bellezza della creazione. Quando medito quindi, in maniera creativa, non sto facendo altro che esprimere e dirigere il flusso del pensiero verso forme che mi arrecano contentezza e nutrimento interiore.

E’ chiaro che a quel punto non si parla di pensiero in termini di concettualità o razionalità, ma in termini di forza, energia del pensiero e, gradulmente, di esperienza vera e propria dei “contenuti” mentali. Anche se… le parole possono ingannare,

il modo migliore per assaggiare tale pratica è farne esperienza, sei quindi formalmente ^_^ invitato/a al nostro Corso di Meditazione online!

Tutto il Meglio per la Tua Realizzazione

Università Spirituale Brahma Kumaris

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un’accademia di auto aiuto.

5 Commenti

Lascia un commento
  • ciao non avete più pubblicato corsi successivi a quello base? E’ molto interessante ho ascoltato l’audio tante volte ma vorrei andare avanti, perchè non pubblicate proprio delle sedute di meditazione?

    grazie

    • Ciao Gloria,

      in effetti siamo un poco indietro con i tempi, ma tra poco partiranno delle sessioni live di meditazione,

      abbi ancora un po’ di pazienza!

      Marco
      Università Brahma Kumaris

  • 1) tartaruga; 2) osservare; 3) guidare . Questi sono i movimenti base della meditazione. La “tartaruga ” prende molto tempo , ma va fatta , conviene caldamente altrimenti mentre mediti ti viene la faccia che ha Mourinho.
    Osservare prende altresì molto tempo ma mi diverte molto. Guidare richiede molta attenzione ma è fortemente remunerativo , nel senso che smetti di fare finta e sarebbe anche ora. Successivamente guadagni spontaneità e ti senti meglio . E cosa fai con la spontaneità ? Io , quasi sempre me ne vado a dormire.
    Ciao a tutti

  • @ Francesco Di Giovanni:
    Ciao Francesco,

    si la meditazione è un cammino che richiede la giusta calma, la giusta attenzione,

    Buona Pasqua!
    Marco
    Università Brahma Kumaris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati