Superare la Gelosia

Superare la gelosia forse trova la sua essenza in questa frase da capire bene:

L’Anima del Mondo è alimentata dalla Felicita’ dell’Uomo.. o dall’Infelicità o Gelosia.
Paulo Coelho

La Gelosia è un sentimento che in genere nasce dall’idea di perdere da un momento all’altro qualcosa o qualcuno… la gelosia nasce anche dal fatto che sbagliamo DOVE andare a riporre le nostre certezze o sicurezze.

Fin tanto che vediamo l’altro, l’altra o qualcos’altro che non sia la nostra identità fondante, come base e porto della nostra contentezza ed appagamento, da un momento all’altro, in una forma o l’altra cominceremo a sviluppare gelosia.

 

Ma come superare la gelosia? La gelosia è egoismo o amore?

Una persona gelosa ha tanto da soffrire, per vari motivi:

Perchè in fondo riconosce in cuor proprio che qualcosa non va, che non si sente bene e questo lo destabilizza… superare la gelosia non è facile perché è un sentimento subdolo e siamo stati portati a pensare che vada bene essere un poco gelosi.

Scambiamo molto facilmente il sentimento alterato della gelosia con la sana protezione.

Molte volte soffriamo per paura di fare del male a chi sta vicino a noi, con la nostra gelosia.

 

Superare la Gelosia > la via della certezza

Da un certo punto di vista si può dire che una persona gelosa stia fondando le sue relazioni sulle sue incertezze e questo quanto male puo fare?!? …vero??

Ma ripeto, siamo stati educati a pensare che protezione e riguardo verso una relazione, possano benissimo essere espressi attraverso la gelosia, l’alterazione e la collera. E’ questo che fa male.

Superare la gelosia significa anche contemplare e riconoscere le proprie forme di attaccamento ossessive, quelle forme di attaccamento che vanno a sabotare il tuo impegno verso una condizione migliore, verso una relazione più affiatata e felice.

Quando siamo ATTACCATI a qualcosa sentiamo passare per ore e ore… giorni e giorni sempre gli stessi pensieri… e la sensazione è terribile perché da un lato riconosciamo il maleficio o il malessere che stiamo arrecando a noi stessi, d’altro canto è come se fossimo schiavi di quel pensiero, di quella ossesione o di quel comportamento in cui ricaschiamo.

Le conseguenze possono essere davvero spiacevoli perché dai oggi, dai domani i frutti che ricevo dagli stessi comportamenti negativi, perpetuati, vanno ad infliggere dei colpi sempre più potenti alla fiducia che ho verso me stesso, alla mia contentezza quindi, alla mia capacità di relazionarmi come veramente desidero con gli altri e con la mia vita… e vanno anche a debilitarmi fisicamente (stanchezza, forti mal di testa, iper-tensione…)

Superare la gelosia significa farsi una ragione del fatto che l’idea di perdere o forse non avere più qualcosa o qualcuno… non debba più stravolgerci. Significa inziare a capire che dentro di me ho quella riserva di energia, benessere, contentezza che aspetta di essere attinta in maniera sicura e matura.

Invece quasi sempre si pensa che qualcosa o qualcuno possano essere miei per SEMPRE, vero?

E’ davvero doloroso ritrovarsi con questo sentimento che regala anche la sensazione di essere esclusi, ed è in seno a questo che si diventa agressivi.

IO voglio!… pretendo!… tu mi devi ascoltare.

E cosi viviamo lunghi periodi nella tristezza e nel disagio della perdita.

 

Superare la Gelosia > Cambiamo le abitudini

Cambiamo le nostre abitudini e cominciamo a studiare il comportamento di chi o cosa “è fonte” della nostra gelosia. Nel senso: cosa fa scattare dentro me stesso questo comportamento o questa situazione?

Quando ho individuato cos’è che scatta devo chiedermi qual è la mia relazione con questo aspetto che ho individuato perché è là che devo andare a lavorare.

 

Ma cosa si nasconde dietro la gelosia?

Sono ansia, angoscia e rabbia che mi fanno sentire a disagio?

E’ una “misera incertezza del proprio Sé” che prima o poi mi porterà a vedere le ceneri di cio che ero, di ciò che veramente era la mia realtà che non vedevo.

Fondamentalmente quando siamo gelosi ci stiamo vuotando di lucidità, di padronanza personale, di stima verso noi stessi.

Tutti la conosciamo, forse ne siamo stati vittime almeno una volta.

Quale decisione prendere per superare la gelosia?

A proposito dell'autore

Marco De Biagi
Marco De Biagi

Marco De Biagi vive e lavora a Milano. Coordina le attività della Brahma Kumaris in Lombardia assieme a un team e dirige con successo gli eventi online ed offline della Self Help Academy, un’accademia di auto aiuto.

31 Commenti

Lascia un commento
  • Grazie intanto per ogni articolo pubblicato. sono tutti fonte di profonde riflessioni! Nel caso della gelosia….come capire cosa fa scattare in me questo sentimento? Che confermo essere veramente logorante!
    Grazie ancora infinitamente

  • @ chiara:
    Ciao Chiara !
    Noi siamo qualcosa DI PROFONDAMENTE diverso da quello che facciamo vedere…
    Tu sei una “scintilla divina”e il ricordo di questa verita’ ti da costantemente tanta forza…non hai bisogno di essere gelosa hai gia’ tutto sei Unica ..nessuno ti puo’ portare via questo!
    Non ti far logorare.. lascia che Cuore e Anima funzionino armonicamente
    e sei luce..
    UN Abraccio
    OM Shanti
    Fulvia

  • Come mi riconosco! Sono 6 giorni che sto lottando contro la mia gelosia, devo ammettere che ho bisogno di aiuto e il Suo articolo mi ha ridato un po di respiro, non immaginavo mai di arrivare a certi livelli di paranoia e di autodistruzione ( sigarette); sono 6 giorni che mi sforzo di mangiare, che chiedo a Dio con il resto delle mie forze mentali di aiutarmi,
    non è facile ammettere davanti a me stessa che sono guidata dalla mia paura di essere abbandonata, “tradita”; eppure io ho “tradito” alcune volte, ma l’dea di essere io la “vittima” mi ferisce cosi profondamente che perdo la lucidità; durante questo “calvario” di 6 giorni ho capito che è meglio che mi guardo VERAMENTE dentro.
    Si, ho paura, ho paura di perdere l’uomo che mi sta vicino da 8 anni, per una stupida lettera scoperta nelle sue mail, qualche lettera generica di un sito per gli uomini.
    Da bambina ho avuto un papà alcolista che si ubriacava quasi ogni giorno e mi mancava cosi tanto che mi sentivo soffocare per anni; mi mancava il suo amore; e cosi in tutte le relazioni che ho avute sono sempre scappata via per paura (forse) di essere lasciata, adesso scopro che la mia gelosia è scoppiata cosi improvvisamente cosi inaspettata, cosi senza un motivo veramente valido, che mi ha riportato a pensare come pensano i bambini che hanno paura tanta paura di essere abbandonati, eppure ho 40 anni, dovrei essere forte, invece no, è un ossesione molto pericolosa perchè ai bambini si perdona questo stato emotivo alle persone di 40 anni no, noi dovremmo essere forti e ragionare, comunque se non dovessi uscire da questo “stato” non so quale vortice della mia pazzia mi porterà via di nuovo
    grazie se qualcuno mi vuole rispondere

    • Ciao anna, non sono una psicologa e nè tanto meno una dottoressa..ma sono una ragazza che ora come ora sta vivendo la stessa situazione.. ho visto che questo commento lo hai scritto due anni fa e spero che adesso le cose siano migliorate 🙂 leggendo ciò che hai scritto mi sono rivista letteralmente , parola per parola… ma credo che essere paranoici e gelosi non porti davvero da nessuna parte e questo mi sa che dobbiamo capirlo sulla nostra pelle… adesso ho paura di perdere il mio fidanzato per la mia stessa paura di perderlo… mi rivedo in tutti i sintomi della gelosia… gelosia scattata dalla sua passione sempre crescente per la palestra … ma è inutile farsi dubbi, credo che questo possa semplicemente peggiorare le cose… devo trovare una soluzione al più presto… per fortuna non è una cosa che succede da molto quindi posso fermarla che sono ancora in tempo… 🙂 forse basta concentrarsi un po’ più su se stessi e non basare la propria vita su un’altra persona… ultimamente non mi godo neanche i momenti con lui … devo smetterla al più presto 🙂

      Un saluto e … forza e coraggio … meglio non avere paura dei propri sentimenti… so che è brutto stare dall’altra parte… dalla parte di chi ama

  • Ti capisco…la gelosia autodistruttiva…è una mina vagante..incenerisce tutto ciò che ami e che ti sta intorno. ..e per quanto tu ripeta a te stessa che deve finire…basta…si deve migliorare…ecco che succede qualcosa per cui di nuovo esce fuori il peggio di te…ed è il nulla… e nessuna parola o gesto può impedire di sentire il vuoto dentro di te…che ti lacera l’anima..fino a non riconoscerti più…
    Questa è la mia esperienza…la gelosia che provo è assurda…ingiustificata. ..eppure è capace di distruggere la mia serenità e quella di chi amo…è estenuante…sto rendendo la mia vita insopportabile..
    Non riesco ad andare avanti cosi…ma non so da dove iniziare per cambiare questa pesante situazione…

  • @ anna:
    @ tania:
    Om Shanti cara Anna e cara Tania…
    Si e proprio logorante e causa sofferanza, la gelosia..
    E’ una malattia che condiziona la vita la riempie di paura e incertezza…
    Leggervi si percepisce lo stato d’animo triste e di disagio e mi scuso con Anna,in particolare, di rispondere solo adesso….
    Proviamo a liberare lo spazio di cio’ che siamo e guardarci
    in profondita’…Perche’ un adulto non va perdonato?
    Anzi è proprio da i pensieri che poi scaturiscono i gesti e le memorie che mi provocano gelosia dovuta ad insicurezza, senso di perdita e poco amore per me stessa.
    L’unica vera rivoluzione è assumersi le proprie responsabilita’,”io sono causa della mia sofferenza”…
    (…Leggere questo quando si sta gia’ soffrendo è davvero pesante…)

    Ma da questa affermazione cè la ricerca del Vero SE'”Io posso scegliere di non soffrire piu’,di non essere gelosa!!!”
    Il dstacco penso sia la possibile “medicina” e nel silenzio del mio cuore trovo la verita’:Non posso perdere niente… di cio che Sono,guardo con occhi diversi e mi allontano dall’illusione che mi crea sofferenza”.
    …..Siamo l’Universo in cui tutto accade….
    …..Impariamo a lasciare in pace le cose che Amiamo….

    Un abbraccio di cuore e un sorriso .
    OM Shanti
    Fulvia

  • Questo articolo apre davvero il cuore…mi ha dato la speranza di riuscire a migliorare e a superare i terribili malesseri che mi provoca la gelosia. Ultimamente ho esagerato e mentre prima riuscivo a tenermi tutto dentro adesso scoppio e si creano liti anche solo per una telefonata con un’amica o un’uscita in gruppo. Non sopporto neppure che debba messaggiare con amiche di una vita…non so come fate per tornare serena come prima. Come si superano certi stati d’animo?

  • Buon Giorno a Tutti coloro che soffrono come ho sofferto io fino a poco tempo fa.
    Si, la gelosia è una sofferenza atroce, divorante direi. Ed è bello accorgersi che possiamo anche superarla dentro di noi, è un lavoro duro e guardarsi dentro fa molto male, perché è proprio qui che nasce la gelosia : dentro di noi, nasce dalle nostre paure e dalle nostre insicurezze più nascoste. Io ho accettato questa “sfida”; piansi per giorni interi chiedendo aiuto al cielo , e alla fine sono cambiata: sono sempre gelosa ma questa volta più consapevole; vorrei non esserla ma lo accetto. Non lasciatevi divorare da questo sentimento, possiamo “gestirlo”; accettandolo ed accettando noi stessi;

  • Un caloroso saluti a tutte… riconosco di essere una persona molto fragile e insicura, spesso vittima della mia gelosia.
    La mia storia inizia 5 anni fa,io 22 anni e lui 23,come ogni inizio è favoloso, pieno di passione,voglia di fare mille cose insieme,di progettare,insomma la costante era il desiderio di NOI!
    Dopo un paio di mesi vengo a conoscenza di alcune sue “frequentazioni virtuali”,in chat per essere più esplicita,chiaramente lui nega..finisce lì la questione.
    Quasi contemporaneamente lui parte per un’esperienza studio all’estero e io sn tranquilla perchè nello stesso periodo studio anch’io,frequento amici e università…unico neo:dopo aver trascorso una settimana insieme da lui torno a casa e mi dice che deve partire cn dei colleghi stranieri per un viaggio organizzato dall’università straniera…prima bugia,aveva organizzato questo viaggio mentre ero lì a casa sua cn persone che conosceva e nn mi aveva messo a conoscenza della cosa,lo vengo a sapere perchè pubblica foto su un social network e diventa di dominio pubblico! Passa anche questa bufera e sembra tornato il sereno fino a quando decide di lasciarmi di punto in bianco dopo un anno e mezzo,per 6 mesi in cui frequenta (sentendosi telefonicamente e uscendo proprio) cn altre persone!
    Torna da me pentito dopo 6 mesi e io ricomincio la relazione che va avanti per un altro annetto circa,sempre tra alti e bassi,fino a quando decide di lasciarmi di nuovo e mi confessa un tradimento, avvenuto dopo circa un mese dall’inizio della nostra storia che gli aveva lasciato il segno perchè sentiva probabilmente ancora qualcosa per l’altra e che nn era certo di averla dimenticata.
    A quel punto la mia reazione è prevedibile,elimino ogni forma di contatto cn lui, nn ne voglio più sapere assolutamente,vado avanti cn la mia vita e inizio a frequentare un altro ragazzo!
    Lui viene a sapere di questa mia nuova storia e torna indietro pentito,facendo una scenata di gelosia,sentimento che nn aveva mai mostrato nei miei confronti fino a quel momento…io, sicuramente (sn onesta) abbagliata da quel gesto,perchè ancora innamorata di lui, torno sui miei passi e interrompo la nuova relazione per riprendere la storia cn quello che per me è il grande amore. Passano così altri 2 anni,sempre tra alti e bassi,ed arriviamo a maggio 2013 quando scopro sul suo cellulare e sulla sua mail (è un caso,stava utilizzando il mio portatile e leggeva le mail,per quanto riguarda il cell invece me lo lascia e arriva un sms) delle conversazioni, dei messaggi e degli scambi di foto per appuntamenti cn altre ragazze…la prima reazione è stata di rabbia e sdegno,poi mi spiega che nn hanno significato niente perchè nn si sn mai trasformati in veri e propri incontri e ci passo sopra!
    Oggi lui accusa mancanza di libertà,mi dice che nn si sente libero di fare quello che sente,di comportarsi liberamente,accusa me di rinfacciargli durante le liti i tradimenti e le bugie…io sn arrivata ad un punto in cui quasi mi sento in colpa per le cose che gli dico.
    Probabilmente nn ho mai superato veramente il suo tradimento e le sue bugie.
    Grazie dello spazio concessomi.

  • @ francesca:
    Ciao Francesca!
    Grazie di aver “parlato” di te….

    L’Amore fa soffrire’?… e come potrebbe mai?.Forse non è vero Amore?
    La rabbia è rabbia,la sofferenza è sofferenza…non Amore.
    E’ vero che tutte le relazioni hanno dei bassi e alti,ci sono situazioni di conflitto,incomprensioni,ma non centrano con l’Amore…
    Sono stati d’animo di giudizio ,rabbia,aspettative e principalmente attaccamento e purtroppo dipendenti il piu’ delle volte dalla gelosia.
    Sai Francesca la maggior parte della nostra sofferenza è credere che gli altri siano responsabili dei nosrti sentimenti….
    Non è facile vedere le ferite che ci auto-creamo.

    L’Amore è una slendida Energia del dare e ricevere….
    E’ un Equilibrio che viene da cio’ che noi siamo e da cio’ che noi sentiamo per noi stessi…

    Grazie per aver scritto.
    Un abraccio di cuore.
    OM Shanti
    Fulvia

  • Ciao a tutti, leggendo questo articolo inizio a capire il motivo per cui sono gelosa. Probabilmente è tutto dovuto al mio aspetto fisico che non mi piace. Nonostante tutti mi facciano i complimenti io credo che le altre siano tutte piu belle di me, stavo dicendo al mio fidanzato che Eva engher senza trucco è orrenda perché l’ho vista in alcune foto e lui mi ha detto che invece è bella e continuava a contraddirmi. Sono scoppiata a piangere e sto piangendo ancora adesso. Se perdessi 10 kg potrebbe salire la mia autostima e quindi far sparire la gelosia? Sto davvero male. Lui non dovrebbe nemmeno esprimere certi commenti in ogni caso. Sono molto amareggiata

  • Salve, tempo fa ho trovato nel tabulato di una scheda sim a me intestata, telefonate ed sms da parte della mia partner verso un numero in particolare. Poi successivamente ci siamo lasciati, lei era confusa … In breve il contatto tra loro è sicuramente avvenuto. Dopo qualche mese l’ ho ricorteggiata e ora siamo dinuovo insieme ma sono diventato ossessivo. L’ articolo parla chiaro, la gelosia è malattia anche se v’è una fondatezza che qualcosa è avvenuto? Certo la cosa più semplice è mollare tutto ma non è facile.

  • @ selena:
    Ciao Selena! Scusa che ti scrivo soltanto ora….
    mi dispiace che piangi, ma si come hai scritto anche tu,senza un po’ di autostinìma si finisce per attaccarsi agli altri…
    Non credo che siano i commenti che vengono fatti, ma come tu il “vivi”…
    Cerca di volerti piu’ bene e vedere in te l’Essere di luce bello e straordinario che sei e…. anche qualche kilo di troppo non lo noterai piu’…
    Ti abbraccio di cuore
    OM Shanti
    Fulvia

  • @ Pier:
    Ciao Pier.Benvenuto!
    Non è mai facile mollare tutto o cambire le cose..specie quando ci sono dei sentimenti…
    La gelosia prende possesso e diventa ossessione proprio quando cè in noi carenza di autostima e affetto, quindi diventa malattia la mente come un cavallo matto produce pensieri a ripetizione anche falsi…
    Se hai perdonato ed elaborato il particolare.. anche se con difficolta
    credo tu possa riuscire ad andare avanti ..
    altrimenti guarda le tue reazioni e i perche’,li’ forse trovi le risposte…

    Buona serata serena
    OM Shanti
    Fulvia

  • Buongiorno, stamattina ho avuto l’ennesima reazione di gelosia ingiustificata e presa da un senso di solitudine ho iniziato a cercare la parola gelosia su google e ho trovato questa meravigliosa pagina che mi ha fatto sentire subito meglio…anche se mi dispiace sentire di tanta gente che soffre quanto o più di me…io credo di avere una forma di dipendenza affettiva molto forte causata da un padre che è sempre stato assente e che non vedo più da 13 anni. Ho attribuito a lui tutti i miei problemi senza essermi mai soffermata a pensare che siamo solo noi stessi gli artefici e non è incolpando altri che si può stare meglio anzi! Il mio ragazzo è una persona che ha difficoltà ad esprimere i sentimenti ma so che mi ama, viviamo assieme e a breve andremo all’estero in questa nuova esperienza insieme. Eppure io penso solo alle ragazze che incontreremo più interesssnti di me e proprio ieri ha aggiunto una ragazza che abbiamo conosciuto assieme per delle info sul viaggio e io gran paranoie e abbiamo un pò discusso.. Riconosco l irrazionalitá del comportamento tuttavia mi faccio prendere sempre da lei E dai sensi di colpa dopo…
    grazie dell’articolo comunque!
    Buona giornata
    Jessica

  • Ciao Jessica benvenuta!
    e…come sempre nulla succede per caso, è bello che la tua ricerca ti abbia portato qui’!
    Si la gelosia fa stare male a volte davvero tanto..
    Senza renderci conto di quel unico pesiero che ci fa soffrire per giorni….
    Ma ci pensiamo che è solo frutto di un pensiero?!?!…Che a volte non è neanche reale….
    Si Jessica noi siamo artefici dei nostri pensieri e della nostra vita!.
    Prova a scegliere con decisione che pensieri fare e quale qualita’ di vita scegliere!!
    Stai facendo gia’ una scelta molto impegnativa e bella,nel partire per l’estero, non crearti zavorre pesanti..se sai che i sentimenti che vi uniscono sono profondi.Abbi cura di te e stima ..vedrai andra’ tutto bene!!!:-))
    Un Sorriso e un agurio di cuore
    OM Shanti
    Fulvia

  • @ Fulvia Spirito: Ciao Fulvia, grazie per avermi risposto. A volte non è tanto il perdonare, ma il reale sentimento che ha la partner nei propri confronti. Le colpe del tradimento vanno divise al 50%, quindi non sto a giudicare quello…ma per andare avanti mi preoccupo dei reali sentimenti che lei in questo momento provi per me. Infatti, dalla prima comunicazione ad oggi il rapporto sta subendo scosse di assestamento, ma ciò non significa che ritornerà come prima..nulla è mai come prima dopo una frattura. Abbiamo notato che ci manchiamo a vicenda…ma in queste cose dove regnano i sentimenti..le cose non si possono quantificare! 🙂

  • Oggi ennesima scenata…per cosa poi? Nel momento stesso in cui so che sto per dire una cosa irrazionale e ingiustificata mi comporto così, allontanando l’unica persona di cui ho bisogno tra tutte. E forse è questo il problema? Amore non è dipendenza ma darsi incondizionatamente. Mi svilisce, mi umilia, e quel che è peggio è che mi accorgo di non riuscire a controllare questa emozione,mi assale, si impossessa di me anche se la mente sa quanto sia illogica… ho paura che lui trovi interessanti o affascinanti altre donne. Lo so, razionalmente sono mie paturnie infondante, eppure mi sento insicura, incapace, inferiore… ma perché? Cosa mi manca? Riprenderne la cinsapevolezza poi è disarmante, mi sembra di essere il suo carnefice… come se non bastasse la gelosia a far soffrire…cosa posso fare?

  • @ Alice:

    Ciao Alice benvenuta!

    La gelosia fa soffrire e destabilizza ,proprio come tu hai scritto ti fa sentire incapace,inferiore,insicura…perche” a volte siamo capaci di “farci”soffrire forse per un “consueto” modo di riconoscerci..E’ come se davanti a certi episodi la nostra reazione che ci porta a soffrire ci difende,o almeno cosi crediamo….
    AMORE è cio’ che sei senza il senso del “mio”..
    La tua paura e incertezza ti rendono fragile.Non ti manca niente,cara Alice…ma quando ti assale questa emozione lasciala andare guardala e basta…non è facile ma è un buon lavoro per la tua mente che in quei momenti prende il sopravvento…

    Spero di esserti stata di aiuto

    E rigrazio tutti voi che in questo piccolo spazio riuscite a scrivere cosi’ grandi cose di voi stessi..

    OM Shanti
    Fulvia

  • Leggere questo articolo mi ha scaldato il cuore.. comprendere che non sono pazza e riconoscere tra le righe i miei stessi sentimenti, lo stesso irrazionale senso di oppressione ed inadeguatezza.. mi aiuta a guardarmi dentro..a confrontarmi con cose che non voglio vedere.. e in qualche modo a crescere. Sto mettendo a dura prova un amore nuovo e meraviglioso nato dopo anni di amicizia forte e importante.. nato su basi solide.. con un uomo di cui ho piena fiducia.. eppure anche solo un suo sciocco commento su una collega, su un’amica mi trasforma, parte il batticuore, il senso di soffocamento..e una tragedia!!! Si, perchè ho compreso che so amare tanto..ma so anche rendermi parte di una vera tragedia quando si tratta di gelosia e forse, ora penso e questo pensiero mi attanaglia, non è amore. Grazie.. Melissa

  • @ Melissa:
    Ciao Melissa e grazie del tuo confrontarti ….
    L’Amore è prima di tutto uno stato delle Essere,è intenzione Pura….Ma noi impariamo da subito a farlo diventare un posizione,un ruolo..e ci identifichiamo in quello che facciamo.Il piu’ delle volte portandoci a soffrire..Il tuo nuovo Amore nato dopo anni di amicizia è forte ed importante..perchè questa fragilita’?
    Non far diventare attaccamento o peggio ancora dipendenza qualcosa che è gia’ meraviglioso…Si guardarsi dentro aiuta a trovare il giusto equilibrio…
    Grazie del tuo coraggio a scriverti e ben venuta!
    Buona domenica
    OM Shanti
    Fulvia

  • Anna, Melissa, Francesca, Alice, Jessica, Selena…… Mi sembra interessante – ed anche significativo – far notare come l’interesse verso questo argomento (Superare la Gelosia) sembri particolarmente ed esclusivamente vissuto “al femminile”. E credo di conoscerne il perchè.

    Per il resto, sono convinto che ogni puro “Stato dell’Essere” si richiami direttamente e soprattutto al nostro Istinto più primordiale e che, come tale, sia in realtà avulso da ogni forma di mera “intenzionalità”; e, dunque, non concordo con Fulvia quando scrive che “L’Amore è prima di tutto uno stato dell’ Essere, è intenzione Pura….” perchè non credo che i due concetti (Stato dell’Essere e Intenzionalità) possano coesistere.

  • Vorrei un consiglio,da fidanzata…sto con un ragazzo e tutti e due siamo innamorati e ci vogliamo bene,l’unico problema tra di noi è la sua gelosia eccessiva,per cose viste da me futili,lui invece ci sta male e questa cosa ci fa litigare,io gli sto vicino e ho molta pazienza anche se a volte quando gli prende la gelosia non capisce più niente e preferisce scappare o si chiude,o fa scenate di gelosia veramente esagerate e sta male per giorni interi trattandomi anche male a parole,è come se diventasse aggressivo con le parole,quasi arrabbiato.
    Per dire se ballo,quindi una cosa normale lui si arrabbia,mette il muso,dopo un po’ nn resiste più e se ne va.in mezzo alla gente dice che gli prende male,gli prende male con me in qualsiasi posto,ovviamente posti normali dove si fanno cose normali.
    Solo da soli dovremmo stare,magari chiusi in casa senza uscire dovremmo stare visto il problema,all’inizio gliela davo vinta ma adesso sto iniziando a fare lo stesso quello che voglio fare xkè nn faccio niente di male,e se si arrabbia lo lascio fare e non gli corro più dietro.
    sa di sbagliare ma dice che è più forte di lui,che quando gli prende male non capisce più niente,in quei momenti vorrebbe stare solo da solo dove nn lo vede nessuno.
    Vorrei che superasse questo problema,prima mi arrabbiavo adesso sto sempre molto calma e cerco di farlo ragionare.
    A mente lucida poi quando si calma capisce di avere sbagliato,e si pente,inizia a dire che forse dovremmo lasciarci visto il suo problema ma alla fine non lo fa mai perchè mi ama,che merito di meglio non uno come lui con cui nn posso fare niente visto il suo problema,che devo essere felice,che è uno stupido.
    e poi è sempre la stessa storia quando gli prende male sempre le stesse reazioni e poi si pente.
    Vorrei davvero che superasse questa cosa,perchè così ci sta male anche lui,e non vive sereno,quando invece potrebbe esserlo.
    Quali cose dovrebbe fare e non fare forse,per poter col tempo non farsela prendere così male e stare così male e soffrirne???
    Grazie

  • ciao a tutte….la gelosia e’ qualcosa di tremendo ma a volte la conseguenza di delusioni bugie e tradimenti….io cado spesso in questo pantano….posso dire ch3 oggi so.ch3 la.soluzione migliore e’ affidare la persona che amo nelle mani di Dio…oggi so che io usciro’ vincitrice da questo brutto sentimento. ..sono vicina a voi dobbiamo sc9nfiggere questo tarlo e.solo in Cristo troveremo pace….

  • Ciao,
    Sono stato sempre un po’geloso ma nella normalità, ma da quando sono venuto a sapere che mja moglie passava del tempo a parlare con il vicino e si era accorta che si stava spingendo troppo erano gia scattati i primi baci ma non è successo nient’altro e da quel momento come succede qualcosa mi sento triste angosciato e penso che il mio rapporto si sia rovinato, ho parlato più volte con mia moglie e lei mi rassicura dicendomi che è immamorata di me . Come posso superare?

  • @ Giuseppe:
    Ciao Giuseppe!
    Grazie per aver aperto il cuore…
    La gelosia purtroppo è fonte di insicurezza… ancora purtoppo è il falso credere di possedere qualcosa o qualcuno…
    Parla apertamente con tua moglie, guarda dentro di te e decidi se vuoi crederle o no…
    Solo tu puoi sapere quanto ami tua moglie e passare “oltre” il fatto accaduto…
    La gelosia è come un tarlo..rovina i rapporti.
    Scegli di andare oltre e guarda quanto di bello cè nel vostro stare insieme.
    Spero di esserti stata di conforto o almeno di riflessione.
    Un sorriso
    OM Shanti
    Fulvia

  • un saluto a tutti voi…anche io come una di voi mi sono ritrovata per “caso” su questa pagina, digitando la parola GELOSIA. Sto con un ragazzo da qualche mese e anche io ho “attacchi di gelosia” che prendono il sopravvento quando accadono cose semplici come ad esempio una telefonata di un’amica in comune, o messaggi scambiati con un’amica a volte un pò invadente nei modi di parlare e nei gesti, ma lui non mi nasconde mai nulla. Mi sento inferiore, nasce in me un sentimento che non controllo, rabbia, sento in quei momenti che la persona con cui sto, è distante, sento che potrebbe trovarsi più in armonia con un’altra donna, che potrebbe avere interessi comuni con un’altra persona, visto che siamo molto diversi. A causa anche di questa gelosia sento come se dovessi dimostrare qualcosa di più di ciò che sono, come se avessi paura di non bastare, come se dovessi aggiungere a ciò che sono altri particolari…Sono consapevole di essere una ragazza insicura di base e nei rapporti di coppia esce la parte peggiore di me.
    p.s. oltre alla gelosia nasce in me un “freno” che non mi porta a vivere cose importanti con il mio partner, come ad esempio portarlo in famiglia. Perchè? So che forse è un’autodifesa perchè ho paura che vada via e che io gli abbia fatto vedere la parte più importante di me….che lo abbia portato a contatto con le persone a me più care.. devo vivere con più serenità? e come supero la paura?

  • Ciao a tutti.
    Anche io soffro terribilmente di gelosia, tanto da stare male. Sinceramente non riesco a capire cosa dovrei fare, perchè sembra che per amore, e in nome del non attaccamento, si debbano accettare le bugie e i tradimenti del proprio partner.
    Non ho mai avuto fiducia in lui a causa del suo comportamento sfuggevole. Non ho mai sentito la coppia nella nostra relazione, neanche quando siamo andati a vivere assieme.
    Ho scoperto le sue bugie e dei messaggi molto intimi con delle amiche di cui ignoravo l’esistenza, che mi lasciano pensare a suoi numerosi tradimenti… compresi fine settimana passati fuori, a suo dire per lavoro… ma poi ho scoperto che li passava di nascosto in hotel, e nella stessa camera, con una collega.
    Ora non capisco davvero siano i limiti del mio problema. Sin dove devo essere disposta ad accettare?
    Mi sento dire che ormai le relazioni monogame sono obsolete e bisogna rendersi conto che la natura dell’essere umano ci porta a fare varie esperienze di relazioni. A me sembrano tutte giustificazioni per evitare le proprie responsabilità nella coppia, per comportarsi come animali.

    Questo stato di confusione mi fa soffrire terribilmente.

    Ho chiuso la mia relazione dopo alcuni anni di terribile tormento, e non è servito a nulla neanche andare a fare psicoterapia.

    Ora temo che non potrò mai più avere una relazione serena. E temo anche che non esista davvero la possibilità di una relazione monogama, come la vorrei io. Mi sento terribilmente sbagliata a desiderarla, e stupida, come se credessi ancora a Babbo Natale.

    Grazie a tutti per le condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Copyright © Brahma Kumaris 2015. Tutti i diritti riservati